Home » Creazione di contenuti » Il viaggio verso esperienze online di alta qualità

Il viaggio verso esperienze online di alta qualità


Avvisami

AUTORE: Stefan Lederer, CEO e co-fondatore di Bitmovin

Il mondo multi-schermo e multipiattaforma in cui viviamo ha aumentato significativamente la comodità delle esperienze di visualizzazione dei consumatori di contenuti. Ora il pubblico può guardare qualsiasi cosa, dagli sport in diretta a film di lunga durata su uno smartphone, consentendo ai consumatori di visualizzare qualsiasi contenuto, qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. A dimostrazione di quanto sia veramente popolare lo streaming, il Super Bowl di quest'anno ha battuto nuovi record in streaming. 7.5 milioni di dispositivi unici hanno trasmesso in streaming il gioco: un aumento del 20% rispetto ai numeri dell'anno scorso. Inoltre, i livelli di coinvolgimento con i contenuti pubblicati dai principali player SVOD come Netflix e Hulu sono sconcertanti. Per il quarto trimestre di 2018, Netflix ha aggiunto 1.53 milioni di abbonati pagati al suo servizio negli Stati Uniti nell'ultimo trimestre di 2018, mentre Hulu ha recentemente raggiunto 25 milioni di abbonati pagati

La rapida crescita dei contenuti video in streaming negli Stati Uniti è un grande cambiamento rispetto ai giorni in cui il pubblico si riuniva attorno al televisore. Ma ci sono ancora sfide che devono essere superate. Nella migliore delle ipotesi, uno streaming live può fornire filmati di alta qualità che immergono veramente lo spettatore. Ma nel peggiore dei casi un flusso può essere afflitto da pixelizzazione e buffering, che possono essere una fonte estrema di frustrazione e rovinare l'esperienza online dello spettatore. L'industria dei contenuti deve affrontare questo problema e fornire flussi della stessa qualità trasmessi, nel tentativo di migliorare e differenziare il proprio servizio da un panorama competitivo sempre più complesso. Gli sviluppatori giocheranno un ruolo centrale nel contribuire a raggiungere questo obiettivo e dovranno concentrarsi su tre tecnologie primarie.

Streaming adattivo di alta qualità per VOD

Sebbene la tecnologia sia stata utilizzata da grandi player SVOD per un certo periodo, gran parte del settore deve ancora implementare lo streaming adattivo per fornire contenuti ad alta definizione, ad una frazione del bitrate tipicamente utilizzato per l'applicazione. Questo processo, chiamato Codifica per titolo, utilizza un'analisi di complessità delle risorse per calcolare una scala di bitrate, che è fondamentalmente una tabella contenente le combinazioni ottimizzate di bitrate / risoluzione.

Tuttavia, questo è più facile a dirsi che a farsi: la maggior parte dei servizi video ancora utilizzano scale di bitrate statiche senza applicare ottimizzazioni basate sul contenuto. Per utilizzare efficacemente la codifica Per-titolo, gli sviluppatori devono identificare la migliore correlazione possibile tra qualità dell'immagine percepita e bitrate e ottimizzare il contenuto per adattarlo a questi parametri. Questo approccio riduce significativamente il bitrate senza alcun compromesso nella qualità dell'immagine, se confrontato con i profili di codifica standard.

Con questa tecnologia, le organizzazioni di tutte le dimensioni negli Stati Uniti saranno in grado di ottimizzare il loro servizio, con un conseguente miglioramento generale dell'esperienza del consumatore per ogni singolo contenuto, dai film agli sport dal vivo.

Latenza ridotta

Abbiamo recentemente rilasciato il nostro annuale 'Rapporto sugli sviluppatori video", in cui abbiamo intervistato gli sviluppatori di 450 in tutto il mondo per chiedere loro le loro maggiori sfide e aree di investimento per 2019. Abbiamo riscontrato che la latenza era il problema più grande per gli sviluppatori di video in 2018, indipendentemente dalla loro posizione, dall'accesso alle reti ad alta velocità o dall'area di competenza.

Lo sport dal vivo è probabilmente l'applicazione più impegnativa per i video online: il movimento è costante, il che significa che ogni fotogramma fornirà ulteriori dettagli rispetto al precedente; e i fan si aspettano un'alta qualità. Queste due sfide si combinano per aumentare la quantità di dati che devono essere inviati su Internet rispetto ad altre applicazioni come i cartoni animati. Tuttavia, la capacità della rete è limitata, con la conseguenza che i pacchetti potrebbero rimanere bloccati mentre vengono ricostruiti. Questo si trasforma in buffering, che non è accettabile per un programma live.

Per noi, la soluzione sta nell'implementazione di efficaci soluzioni di video analisi che regolano le impostazioni in tempo reale, riducendo la latenza e mantenendo video di alta qualità. Questo in particolare farà piacere ai molti fan che guardano lo sport in diretta online, che sono sicuro che non sarebbero entusiasti se ascoltassero coerentemente il tifo del vicino di casa per Tom Brady prima di aver visto il touchdown.

AV1 e il mondo multi-codec

Il lancio di un nuovo codec fa sempre notizia. Tuttavia, AV1 si è distinto per due motivi: ha affermato di elaborare UHD molto più velocemente di qualsiasi altra soluzione disponibile sul mercato, ed era senza royalty, livellando efficacemente il campo di gioco per l'innovazione e permettendo alle organizzazioni più piccole di competere con i giganti del settore attraverso la loro innovazione.

Uno sviluppo interessante nel nostro "Rapporto sugli sviluppatori di video" è stato l'aumento dell'intenzione degli sviluppatori di implementare il codec con quasi un terzo di tutti gli intervistati. Questo è più del doppio del tasso di utilizzo pianificato (percentuale 14) del nostro rapporto precedente, dimostrando che si tratta di un serio contendente per i codec affermati come H.264 e HEVC. Per prima cosa verrà implementato per servizi VoD premium, consentendo ai provider di distribuire il costo delle risorse di calcolo mentre il mercato più ampio inizierà l'adozione di massa del codec. Tuttavia, è troppo presto per dire che sostituirà altri codec. In generale, 2019 accelera la tendenza verso un mondo multi-codec poiché tutti i fornitori di contenuti selezionano la soluzione migliore per diversi scenari.

Quest'anno ci aspettiamo che più sport in diretta verranno trasmessi ai fan, altri studi lanceranno servizi di streaming online diretti al consumatore e i video social continueranno a crescere. Combinando una codifica migliore con una latenza ridotta e una gamma più ampia di opzioni di codec tra cui scegliere, l'industria dei media sarà in grado di mantenere la promessa di un'esperienza video online che rivaleggia davvero con la trasmissione lineare.


Avvisami

Broadcast Beat Magazine

Broadcast Beat Magazine è un partner ufficiale di NAB Show Media e copriamo Broadcast Engineering, Radio & TV Technology per l'industria dell'animazione, della radiodiffusione, del cinema e dell'industria post-produzione. Copriamo eventi e convenzioni di settore come BroadcastAsia, CCW, IBC, SIGGRAPH, Digital Asset Symposium e altro ancora!

Ultimi post di Broadcast Beat Magazine (vedere tutte le)