Home » Content Management » audio » Immagazzinaggio: Ora che tu lo hai, dove lo tieni?

Immagazzinaggio: Ora che tu lo hai, dove lo tieni?


Avvisami

Ammettiamolo: una memoria insufficiente causa gravi problemi di prestazioni e guasti. Siamo stati tutti lì. E saremo di nuovo tutti lì, non c'è dubbio. Mentre le risorse continuano a essere create, lo è anche l'eterna domanda: "Ora che l'abbiamo, dove lo conserviamo?"

archiviazione digitale

A differenza dei beni fisici reali, le risorse digitali necessitano di attrezzature specializzate per l'archiviazione. Oggi, a parte la capacità di archiviazione interna, il Cloud offre la capacità unica di archiviare le risorse fuori sede, ma che sono ancora prontamente disponibili e accessibili. Parleremo di Cloud Storage poco dopo. Per ora, sappi che ci sono molte aziende che forniscono soluzioni di archiviazione "in struttura".

facilis è il produttore del Terrablock. TerraBlock è il sistema di archiviazione condiviso dedicato post produzione e intermedio digitale che supera la concorrenza e riduce i prezzi tradizionali delle SAN ad alte prestazioni. Con il facilis File system condiviso, l'archiviazione condivisa TerraBlock offre una condivisione a livello di volume ad alte prestazioni su Fibre Channel e un totale accesso collaborativo in scrittura multiutente su Fibre Channel. Facilis Technology è rappresentato da un numero crescente di rivenditori in tutto il paese e in tutto il mondo. Lavorano molto duramente per abbinare le strutture di produzione al rivenditore a valore aggiunto adeguato. www.facilis.com.

Quando si considerano le esigenze di archiviazione, è necessario tenere presente la dimensione delle risorse. I file grafici prodotti in digitale possono essere piuttosto grandi, il che richiede quindi una grande capacità di archiviazione. E mentre odio continuare a parlare delle diverse misurazioni della memoria, mi sento in dovere di ridurne alcune. Andando oltre KiloByte (che è 1024 byte), MegaByte (1048 KB) e GigaByte (1074 MB), abbiamo TeraByte (1024 GB) e PetaByte (1024 TB). Per ragioni di argomento, il prossimo è ExaByte (1024 PB), ZettaByte (1024 EB) e YottaByte (1024 ZB).

amstar_video

Mettiamo tutto in prospettiva Il sito Web di Kent Brook ha alcune statistiche molto interessanti sulla dimensione come: un exabyte da solo ha la capacità di contenere oltre 36,000 anni HD video di qualità o trasmetti in streaming l'intero catalogo Netflix più di 3,000 volte. Uno zettabyte equivale a circa 250 miliardi di DVD; uscito in 2009, il film d'animazione 3D Monsters vs. Aliens ha utilizzato 100 TB di memoria durante lo sviluppo; e un terabyte di audio registrato con qualità CD conterrà circa 2,000 ore di audio. Inoltre, un terabyte di audio compresso registrato a 128 kB / s conterrà circa 17,000 ore di audio. Vedi di più su: kentbrooks.ning.com/profiles/blogs/are-you-ready-for-the-zettabyte-life-logging-digital-darkness#sthash.Ops9pjZ1.dpuf.

Se dovessi esaminare lo spazio combinato di tutti i dischi rigidi del computer nel mondo, in 2006 si stima che siano exabyte 160. ^ John F. Gantz (marzo 2007). "Un white paper IDC: l'universo digitale in espansione" (PDF). EMC. A partire da 2009, è stato ipotizzato che l'intero World Wide Web contenesse quasi exabyte 500. Questo è mezzo zettabyte. ^ Richard Wray (2009-05-18). "I dati Internet si dirigono verso 500bn gigabyte". Il guardiano.

Il sitoweb www.conversation.com dice questo sull'archiviazione digitale: “In Nature Communications oggi, insieme a Richard Evans di CSIRO, mostriamo come abbiamo sviluppato una nuova tecnica per consentire alla capacità di dati di un singolo DVD di aumentare da 4.7 gigabyte fino a un petabyte (1,000 terabyte). Ciò equivale agli anni 10.6 di video compressi ad alta definizione o ai filmati 50,000 ad alta definizione completi. ”Vedi di più su: theconversation.com/more-data-storage-heres-how-to-fit-1-000-terabytes-on-a-dvd-15306.

Banche di stoccaggio

Aziende come www.justcloud.com/business (numero uno in molti sondaggi) presentano Business Cloud Storage a partire da $ 19.95 / mese per 100GB di Cloud Storage (con molte opzioni per un accesso più ampio ovunque e in qualsiasi momento). Ma attenzione! In un recente articolo, Science Daily sottolinea che molti che cercano il cloud per l'archiviazione lo fanno a un rischio maggiore di hacking e insicurezza dei dati, a causa di lassiste precauzioni di sicurezza, a causa del timore di una mancanza di accessibilità (www.sciencedaily.com/releases/2013/11/131106152228.htm). Come per qualsiasi cosa relativa a Internet, la vigilanza e la preparazione sono fondamentali per mantenere una rete sicura. A parte tutto ciò ... se ti trovi in ​​una casa delle poste, vuoi l'archiviazione LOCALE.

Esistono diversi tipi di archiviazione; i principali utilizzati nel settore dello studio sono tre varietà: archiviazione online, che consente un accesso frequente e molto rapido ai dati, archiviazione offline, ovvero supporti di archiviazione / archiviazione utilizzati per backup o archiviazione a lungo termine, con accesso raro ai dati; e archiviazione near-line, che è un tipo intermedio di archiviazione dati che è un "intermedio" o un buffer tra archiviazione online e archiviazione offline.

Lo spazio di archiviazione online richiede velocità per un flusso di lavoro efficiente. Di conseguenza, l'archiviazione online viene generalmente gestita con Fibre Channel o Ethernet o una combinazione di entrambi. Le applicazioni 4-Gbps, 8-Gbps e 10-Gigabit sono tipiche, la consegna dei dati 16 e 40 gigabit al secondo in arrivo, secondo la Fibre Channel Industry Association (FCIA). Secondo FCIA, le velocità Fibre Channel da 1GFC (Gigabit al secondo Fibre Channel), 2GFC, 4GFC fino a 512GFC in fattori di 2 GFC per la connettività dei bordi sono possibili, con ogni raddoppio della velocità che richiede circa 3-anni ; lo standard 32GFC dovrebbe essere stabile molto presto! Sempre sul tavolo da disegno si trovano gli FC e FCoE ISL ™ (Inter-Switch Links) in uscita su 1TFC (1 Terabit / s Fibre Channel) e 1TFCoE (1Terabit / s Fibre Channel su Ethernet). Puoi leggere di più su Fibre Channel su: www.fibrechannel.org.

Conferenza del Gartner Data Center 9 - 12 a Las Vegas, la Fibre Channel Industry Association (FCIA) ha annunciato che il comitato sugli standard INCITS T11 ha recentemente completato l'interfaccia Fibre Channel Physical Interface - standard di sesta generazione (FC-PI-6) per specificare 32 Gigabit al secondo (Gbps) Fibre Channel e lo ha inoltrato all'American National Standards Institute (ANSI) per la pubblicazione nel primo trimestre di 2014. Il completamento di 2013 ha segnato una pietra miliare di successo sulla Speed ​​Roadmap di FCIA per 32 Gbps Fibre Channel e segnala una continua innovazione per i data center che richiedono una rete di archiviazione veloce, scalabile e affidabile, basata sulla comprovata e collaudata tecnologia della rete di archiviazione Fibre Channel.

Continua a leggere La Fibre Channel Industry Association fa avanzare 32 Gigabit al secondo Roadmap della fibra con il completamento della pietra miliare degli standard .

Stranamente, il dottor Zoltan Meggyesi del CERN non crede affatto che il Fibre Channel sia un "canale", affermando che "la sua architettura non rappresenta né un canale né una topologia di rete reale. Consente uno schema di interconnessione intelligente attivo, chiamato Fabric, per connettere i dispositivi. Tutto ciò che una porta per canale Fibre deve fare è gestire una semplice connessione punto-punto tra sé e il Fabric. "

Continua spiegando che:

Esistono due tipi fondamentali di comunicazione dei dati tra processori e tra processori e periferiche: canali e reti. Un canale fornisce una connessione punto-punto diretta o commutata tra i dispositivi di comunicazione. Un canale è in genere ad alta intensità di hardware e trasporta i dati ad alta velocità con bassi costi generali. Al contrario, una rete è un'aggregazione di nodi distribuiti (come workstation, file server o periferiche) con un proprio protocollo che supporta l'interazione tra questi nodi. Una rete ha un sovraccarico relativamente elevato poiché richiede molto software e di conseguenza più lenta di un canale. Le reti possono gestire una gamma più ampia di attività rispetto ai canali in quanto operano in un ambiente di connessioni impreviste, mentre i canali operano solo tra pochi dispositivi con indirizzi predefiniti. Fibre Channel tenta di combinare il meglio di questi due metodi di comunicazione in una nuova interfaccia I / O che soddisfa le esigenze degli utenti del canale e anche degli utenti della rete.

Per saperne di più: hsi.web.cern.ch/HSI/fcs/spec/overview.htm.

Rohde & Schwarz DVS GmbH è una società tedesca che fornisce una soluzione di archiviazione completa per la trasmissione e la post-produzione. Offrono soluzioni a tre livelli che coprono tutte e tre le aree di archiviazione online, near-line e offline. La loro attrezzatura consente di lavorare in tempo reale su una combinazione di Fibre Channel ed Ethernet con diversi flussi 4K non compressi in 10 / 12 / 16 bit parallelo RGB 4: 4: 4 in livelli scalabili da 600 MB / sa più di 10 GB / se sistemi con materiale compresso o non compresso in HD, 2K, 4K e persino 8K!

La verità universale si profila per sempre una volta che la hai, devi conservarla. Le molte opzioni che devono essere prese in considerazione possono sembrare un compito scoraggiante, ma ti assicuro che ne vale la pena! Avere risorse digitali che sai saranno presenti e accessibili per gli anni a venire è oltre il prezzo. Prenditi il ​​tuo tempo ed esplora le molte opzioni là fuori e mentre ci sei, ricordati di rimanere blog!


Avvisami
Seguimi

Ryan Salazar

Editor-in-Chief, Editore at Broadcast Beat Magazine, LLC.
Ryan ha iniziato a lavorare nel settore della trasmissione e post-produzione alla giovane età di dodici anni! Ha realizzato programmi televisivi, ha costruito grandi impianti post-produzione, scritto per alcune delle principali pubblicazioni del settore ed è stato un ingegnere audio per circa dieci anni. Ryan ha scritto precedentemente per Broadcast Engineering Magazine, Creative COW ei suoi progetti sono stati presentati in decine di pubblicazioni.
Seguimi

Ultimi post di Ryan Salazar (vedere tutte le)