Home » 2017 NAB Show » NAB: Come tutto è iniziato ...

NAB: Come tutto è iniziato ...


Avvisami

Beh, qui siamo, si avvicina NAB Show! Ancora una volta, sarò presente, rappresentando Broadcast Beat Magazine, Mentre scorgo attraverso il Show Floor, vedendo quello che vedo di tutti i più nuovi prodotti e innovazioni nell'industria (broadcast e post-produzione).

Anche con tutta l'eccitazione che la Mostra porta, mai chiedo cosa sia "NAB" o chi "Associazione Nazionale di Broadcasters" siamo? Oltre ad essere i padroni della più grande convenzione del settore dello studio in questa terra, NAB è un corpo grande e complicato, composto da organizzazioni di trasmissione, che comprendono sia la televisione che la radio, e ora l'internet e ogni altra forma di trasmissione dei media, nonché tutti gli altri Industrie che li sostengono.

120611_national_association_broadcasters_shinkle_605NAB è in questi giorni molteplici, con le armi che si estendono dall'educazione, dalla ricerca e dall'innovazione tecnologica (NAB Labs) alle attività di advocacy (o degli aspetti legislativi e regolamentari), dall'Inspection Standards (e dal Codice televisivo aka "The Seal of Good Practice") Il sistema di trasmissione di emergenza (EBS), da eventi online a laboratori e conferenze e tutto ciò che è in-between. Basta entrare nel loro sito web Ti travolge con quanto sono collegati e quanto hanno in corso.

WOW! Infatti, NO? Sei tanto stupito quanto me, ogni volta che contemplo la portata lontana di NAB. Ma come è iniziato tutto? Quali sono gli umili inizi di NAB e come sono arrivati ​​dove sono oggi? Continua a leggere, e spero di rispondere a quelle e ad altre domande che potresti avere su questa organizzazione così essenziale per il settore broadcast e studio.Eugene F. MacDonald

L'Associazione nazionale delle emittenti televisive è vecchia quasi quanto la trasmissione. Fondato in 1922 da Eugene F. McDonald, Fondatore della Zenith CorporationNAB è un'associazione commerciale privata istituita allo scopo di soddisfare le esigenze comuni dell'industria della trasmissione. È stato organizzato principalmente per stabilire codici etici all'interno dell'industria del broadcast creando linee guida per l'autoregolamentazione (in origine era conosciuta come l'Associazione nazionale delle emittenti radiofoniche, ha cambiato il suo nome in National Association of Radio and Television Broadcasters in 1951, quando assorbì la Television Broadcasters Association, cambiò nuovamente il suo nome in National Association of Broadcasters in 1958).

Il governo non aveva alcuna di queste "autoregolamentazioni" e quindi è entrato nell'atto stesso. La legge sulle comunicazioni di 1934 divenne la prima legislazione completa per regolare la comunicazione (sia via cavo che wireless). La radiodiffusione era considerata un commercio interstatale, per il quale il Congresso aveva l'autorità di controllo ai sensi della Costituzione degli Stati Uniti (articolo I, sezione 8) e ai messaggi trasmessi veniva concessa la protezione del Primo Emendamento. La radiodiffusione è stata riconosciuta come una forma unica di comunicazione che richiederebbe un quadro normativo diverso da quello dei vettori comuni come la telefonia e la telegrafia. Tutto questo è stato poi confezionato con la filosofia secondo cui i media di trasmissione dovrebbero servire all'interesse pubblico, alla convenienza e alla necessità. La legge 1934 ha creato il FCC, Che era accusato di assicurare che le emittenti hanno agito nell'interesse pubblico, convenienza e necessità.

louis_bebe_barron_greenwich_village_studio

Il maggio 1, 1955, NARB ha incluso le stazioni 1,234 AM (ampiezza di modulazione), le stazioni 327 FM (frequenza modulazione) e le reti radio nazionali 3, la Columbia Broadcasting System, il sistema di trasmissione reciproca e National Broadcasting Co., Inc. , L'Associazione Nazionale di Radiodiffusione Televisiva ha avuto stazioni televisive 267 come membri e tutte le reti televisive nazionali 4, American Broadcasting Co., Columbia Broadcasting System, DuMont Television Network e National Broadcasting Co., Inc. (Fonte: Comitato Senato La giustizia, la sottocommissione per investigare la delinquenza giovanile, Televisione e delinquenza giovanile, Relazione intermedia, 1955, Comitato Stampa.)

Codice televisivoDopo la sua formazione, l'Associazione Nazionale di Broadcasters ha introdotto un codice radio in 1929 e successivamente, come richiesto dalla tecnologia, un codice televisivo in 1952 (nel suo libro Leo Bogart ha osservato che la trasmissione televisiva si è sviluppata rapidamente sotto l'egida delle principali reti radio che hanno investito Milioni di dollari in ... l'impresa (Bogart, L'età della televisione, P. 9, 1956)).

Tuttavia, entrambi i codici sono stati interrotti in 1982 a seguito di una causa antitrust avviata dal Dipartimento di giustizia che è stata progettata per affrontare l'impostazione del tasso di pubblicità, determinando una violazione dello Sherman Antitrust Act (15 USC § 1 (1976)). Le società di radiodiffusione non erano costrette a far parte del NAB né a seguire i codici stabiliti, nonostante fossero riconosciute come "standard di buona pratica" dalla FCC, che non stabiliva regole pubbliche nelle aree coperte dai codici.

NAB "va a pipistrello" per il pubblico, letteralmente cercando di mantenere gli standard di trasmissione e di mantenere tutto in 8679-2_NAB_logos_cstrasmettendo in modo uniforme. Nel corso degli anni, il NAB è stato coinvolto in numerose cause legali, che di solito appaiono come amicus curiae, o "un amico della corte" come aventi un forte interesse o opinioni sull'argomento di un'azione, ma non un partito ufficiale all'azione . Le loro opinioni hanno contribuito a delineare il panorama legale per quanto riguarda l'intero settore (che comprende la trasmissione, la post-produzione multimedia E hardware, software e servizi di telecomunicazione).

Oltre a lobbyare e ad avviare azioni legali, NAB fornisce ai suoi membri altri vantaggi, tra cui una biblioteca di ricerca contenente oltre dieci mila volumi, un personale che include esperti in scienza e tecnologia, ricerca e pianificazione e una newsletter mensile ai suoi membri (NAB World), Così come le pubblicazioni settimanali RadioWeek e TV National_Association_of_Broadcasters_headquartersOggi.

Inoltre, NAB ha avviato NAB Education Foundation, in modo che potesse educare i cittadini negli Stati Uniti sui principi della libertà di parola e su altri argomenti riguardanti l'industria. La fondazione svolge attività di ricerca e istruzione su questioni come i diritti di prima modifica relativi al contenuto del programma, opinioni editoriali e discorso commerciale. E non dimentichiamo le suddette convenzioni annuali, che richiamano i professionisti 100,000 e sono la principale fonte di informazioni, networking e vetrine tecnologiche negli Stati Uniti!

Troverai il quartier generale principale di NAB (dove altro?) A Washington DC, dove continua la sua vigilanza sempre vigile sulle onde radio e conduce la marcia verso l'equità all'interno dell'industria radiotelevisiva. A partire da novembre 1, 2009, il presidente e CEO di NAB è Gordon H. Smith, Ex senatore degli Stati Uniti dell'Oregon.

NAB è la principale associazione di advocacy per le emittenti americane e abbiamo una lunga storia di promozione degli interessi della radio e della televisione a Washington "?? ha detto il presidente e CEO di NAB Gordon H. Smith. La nostra missione è stata e rimane per supportare la capacità dell'emittente di servire le comunità locali, rafforzare le loro attività e cogliere nuove opportunità. Attraverso NAB Show E altre iniziative, come NAB Labs, promuoviamo l'innovazione, incoraggiando così un futuro luminoso per l'industria.

Scopri di più su NAB visitando il suo sito web: www.nab.org.


Avvisami
Seguimi

Ryan Salazar

Editor-in-Chief, Editore at Broadcast Beat Magazine, LLC.
Ryan ha iniziato a lavorare nel settore della trasmissione e post-produzione alla giovane età di dodici anni! Ha realizzato programmi televisivi, ha costruito grandi impianti post-produzione, scritto per alcune delle principali pubblicazioni del settore ed è stato un ingegnere audio per circa dieci anni. Ryan ha scritto precedentemente per Broadcast Engineering Magazine, Creative COW ei suoi progetti sono stati presentati in decine di pubblicazioni.
Seguimi

Ultimi post di Ryan Salazar (vedere tutte le)

Lascia un Commento

G|translate Your license is inactive or expired, please subscribe again!