Home » Creazione di contenuti » Gestione dei dati multi-cloud con SwiftStack

Gestione dei dati multi-cloud con SwiftStack


Avvisami

All'inizio di questo mese, ho scritto un articolo su Object Cloud Storage e presentavo Caringo, un pioniere nel mercato. Ci sono molti giocatori in lizza per il mercato M & E a causa della crescita prevista dei dati nel prossimo decennio. Il panorama competitivo è agguerrito e posso vedere un consolidamento nei prossimi anni, ma per il momento i distributori possono essere suddivisi in tre categorie. In cima all'heap ci sono i grandi fornitori di hardware di storage incumbent che hanno venduto la precedente generazione di storage prima dello storage cloud come EMC, NetApp, IBM, HP, HDS, Dell, HGST e oracoloseguiti da provider di cloud pubblici come Amazon Web Services (AWS), Google Cloud Platform (GCP) e Microsoft Azure ora sollecitano gli studi e i data center per spostare i loro carichi di lavoro nel cloud. I giocatori di livello medio includono, ma non sono limitati a reti dirette di dati, Quantisticoe Panasas. Poi ci sono aziende con solide storie che hanno ruotato il loro modello di business dal pre-cloud al cloud, tra cui Scality, Cloudian, Caringo e SwiftStack. Infine, le startup in fase iniziale come Minio, OpenIO, Tarmin e altri che hanno avuto l'opportunità di vedere i passi falsi degli altri, promettono di portare un nuovo livello di sofisticazione e facilità d'uso per l'industria.

Con una così ampia varietà di fornitori e scelte di soluzioni in-game, si potrebbe sostenere che ci potrebbero essere troppe soluzioni di archiviazione di oggetti proprietarie per i locali da cui scegliere, i quali non sono stati progettati per supportare in modo nativo lo storage di cloud pubblico come parte di un singolo spazio dei nomi. È a questo punto che questo articolo secondario presenta la società di gestione dei dati multi-cloud SwiftStack, un altro importante fornitore nello spazio. SwiftStack è unico per il fatto che è stato progettato per il cloud ed è uno dei pochi fornitori a offrire le organizzazioni di determinazione dei prezzi basate sui consumi. Inoltre, altre soluzioni supportano la libertà di scelta per l'hardware, anche se SwiftStack offre la massima flessibilità nella scelta del server e scelta tra diverse distribuzioni Linux, tra cui Red Hat, CentOS e Ubuntu.

Recentemente, Mario Blandini, Vicepresidente del marketing di SwiftStack ha risposto ad alcune domande per me e le seguenti sono i punti salienti.

L'inizio di SwiftStack e il suo momento di Eureka
SwiftStack basato su Bay Area, che ha iniziato a operare in 2011, è uno dei principali attori nello spazio di archiviazione cloud ibrido per le aziende di livello enterprise. La società era la visione del fondatore Joe Arnold, attualmente Presidente e Chief Product Officer. Arnold vanta anni di esperienza nel settore cloud grazie ai ruoli in Yahoo e posizioni dirigenziali nelle startup della tecnologia cloud. Anders Tjernlund è il co-fondatore ed è COO di SwiftStack, avendo trascorso anni in HP, così come diverse startup focalizzate su cloud e open source. La terza persona responsabile per il continuo aumento di SwiftStack è Don Jaworski, che ha iniziato con SwiftStack come membro del Consiglio di amministrazione, e si è unito a tempo pieno come CEO a gennaio di 2015. Prima di SwiftStack, Don ha consigliato diverse startup oltre a ricoprire ruoli di alto livello presso gli incumbent di settore NetApp, Nokia, Brocade e Sun Microsystems. Ad oggi, SwiftStack ha raccolto $ 26.4 milioni da investitori di venture capital, operando come startup di serie B con clienti 100 in più che alimentano la crescita dell'azienda.

Il momento Eureka non si è verificato con i flussi di lavoro di produzione dei media in mente, invece è arrivato mentre Arnold stava lavorando in Corea per costruire l'architettura di storage delle applicazioni per Korea Telecom. Si è reso conto che anche le organizzazioni più sofisticate avrebbero difficoltà a spostare le applicazioni classiche nell'infrastruttura cloud e hanno visto l'opportunità di una soluzione di prodotto che potesse offrire ai clienti un livello simile di servizio su Amazon o Google, ma con la flessibilità di archiviare i dati attraverso i cloud. SwiftStack è stato utilizzato per la prima volta dalle società Web / SaaS e dalle grandi società di gioco online che hanno creato i propri cloud di archiviazione utilizzando la tecnologia SwiftStack.

Eliminando i dolori della crescita con SwiftStack
Secondo Blandini, la tecnologia di SwiftStack è stata creata appositamente per risolvere molte delle sfide che devono affrontare le organizzazioni. Comuni alla maggior parte delle soluzioni dei fornitori sono una riduzione del footprint del data center, risparmi AC / Power, sicurezza malware, efficienza della collaborazione, supporto multi-file, analisi dei file per transcodifica / efficienza di rendering e trasparenza delle applicazioni di terzi, solo per citarne alcuni. Inoltre, SwiftStack si differenzia nei data center IT con quanto segue:

Agilità aziendale - Le applicazioni funzionano senza la necessità di interventi IT, pertanto le unità aziendali hanno una risposta più rapida a cambiamenti e opportunità.

Scala elastica - Le risorse si adattano alle esigenze aziendali di tutte le regioni senza limiti, supportando la transizione al cloud ed evitando il blocco del cloud.

Innovazione aziendale - La nuova architettura e i risparmi sui costi sbloccano nuove opportunità di sviluppo e differenziazione.

Metadati di correzione futuri - La tecnologia di SwiftStack fornisce accesso universale a dati non strutturati, automazione delle policy per il posizionamento dei dati tra cloud e molto altro, e una piattaforma di metadati per massimizzare il valore dei dati. I metadati sono il principio organizzativo per la gestione dei dati nel cloud. Il potere di SwiftStack consente nuove applicazioni che devono ancora essere concepite, in cui i metadati rendono possibile il futuro valore dai dati. Notato Blandini, "gli sviluppatori usano un SDK per sfruttare nuovi modi per scoprire, visualizzare, analizzare, arricchire e trasformare enormi quantità di dati. Le applicazioni trasformano i dati archiviati per servire gli utenti su richiesta per stare al passo con il consumo e la presentazione mobile. "

Inoltre, SwiftStack si differenzia da praticamente tutti i sistemi di cloud storage privati ​​in tutti i casi d'uso con il suo modello di licenza pay-as-you-grow, consentendo ai service provider e alle imprese di risparmiare spese di capitale e di soddisfare i requisiti dei clienti al minor prezzo possibile nel tempo, consentendo quei clienti per competere con i maggiori fornitori di cloud pubblici.

SwiftStack si distingue anche per la libertà di scelta tra l'hardware in tutti i casi d'uso, con la capacità di guidare configurazioni di ingressi differenziate per il backup che scalano dal nucleo di partenza senza dover ri-progettare il cluster. In particolare per i carichi di lavoro in ambienti incentrati sui dati come M & E e Life Sciences, lo storage che supporta sia le app di oggi, sia le app del futuro è differenziato, dove i dati scritti da qualsiasi metodo di accesso sono accessibili tramite servizi file o oggetto API.

"SwiftStack ritiene che lo storage di oggetti non sia il mercato in cui il nostro prodotto avrà più successo, ma in futuro la possibilità di gestire i dati su più cloud in formato cloud nativo è la soluzione che il nostro prodotto offre al meglio", ha osservato Blandini. Essendo solo software, SwiftStack riconosce la sfida per gli utenti di installare e configurare SwiftStack rispetto all'acquisto di un'appliance già pronta. Questo perché SwiftStack è stato progettato da zero per essere un software installato su Linux standard in esecuzione su server standard. La facilità d'uso era un punto di riferimento sin dal loro inizio e un download completamente funzionale aiuta a superare l'obiezione, in cui l'azienda invita gli utenti a vedere da soli che solo il software può funzionare. "Molti sono stupiti di quanto siano stati in grado di configurare un cloud di storage distribuito o di quanto fosse semplice aggiungere capacità o prestazioni aggiuntive".

Tecnologia Sottostante di SwiftStack
Anziché progettare da zero la piattaforma principale 100%, l'azienda ha scelto di sfruttare il progetto open source Swift e collaborare nell'ecosistema OpenStack per il motore del prodotto SwiftStack. Molti dei primi clienti avevano preso in considerazione la possibilità di creare i propri servizi da open source e hanno imparato che potevano usare SwiftStack a un costo inferiore a quello di un dipendente a tempo pieno, con un costo molto inferiore rispetto al personale di un team di sviluppo per creare e utilizzare software open source. OpenStack Swift è un motore che gestisce i cloud di storage più grandi del mondo, con molte distribuzioni su larga scala in produzione. Attualmente, SwiftStack è il più grande contributore al progetto OpenStack Swift, con una media di circa 35% di codice in ogni versione con la maggior parte contribuito da una comunità di sviluppatori attivi. Con pochi ingegneri assegnati alla piattaforma principale, SwiftStack è stato in grado di concentrare lo stack sulla gestione dei dati e le operazioni per i clienti.

In funzione, SwiftStack gestisce i dati attraverso locali e cloud pubblici attraverso il suo esclusivo servizio di gestione fuori banda. Cioè, i dati vengono posizionati automaticamente in base a criteri selezionati da applicazioni e utenti, non da infrastrutture. Il servizio viene eseguito nel cloud pubblico o in locale e supporta più cloud. Inoltre, fornisce provisioning, automazione, visibilità, ottimizzazione dei costi, preferenza del fornitore, controllo degli accessi, per citarne alcuni. Continua Blandini: "Offriamo storage cloud ibrido, composto da nodi in qualsiasi data center privato, oltre a capacità da fornitori di cloud pubblici di scelta dei nostri clienti, ridimensionamento a centinaia di petabyte in un singolo spazio dei nomi. Al livello più alto, il software SwiftStack implementato in locale su hardware server locale crea un cloud di storage con caratteristiche simili al cloud pubblico. Andando oltre, SwiftStack fornisce un singolo namespace per tutti i dati, eliminando i silos e offrendo la libertà di impostare le policy per archiviare i dati utilizzando la capacità in bucket di cloud pubblici nello stesso modo in cui è controllata archiviata in locale. "

Per il mercato M & E, SwiftStack ha un valore più specifico nell'affrontare le sfide del business. "Sapevamo che la nostra architettura cloud aveva la promessa di aiutare con le esigenze di scalabilità in questo settore e negli ultimi tre anni abbiamo lavorato con i nostri clienti per comprendere le loro attuali sfide del flusso di lavoro e SwiftStack come un'azienda e un prodotto software sempre aggiornati più specificamente e completamente indirizzare quelle necessità. "

Le fasi di sviluppo e pre-produzione riguardano tutte le idee e la pianificazione; SwiftStack non è molto spesso coinvolto in queste fasi, a meno che non sia nel contesto della pianificazione e dell'architettura per la produzione. Di conseguenza, SwiftStack viene solitamente implementato nel back-end della fase di produzione attraverso la post-produzione e la modifica fino ai passaggi finali di distribuzione e archiviazione.

Ecco le sei aree del flusso di lavoro in cui SwiftStack funziona al meglio.

Media Asset Management
SwiftStack è integrato nativamente nei principali sistemi MAM, fornendo storage su petabyte per mantenere attivi i client e semplificare il loro ambiente riducendo il numero di livelli in cui i loro dati sono presenti.

Il contenuto ingerito in SwiftStack è immediatamente disponibile per qualsiasi utente, anche per gli utenti remoti a migliaia di chilometri di distanza. Mantenere attive tutte le risorse in SwiftStack significa che gli utenti non devono più attendere i recuperi dai nastri LTO o i lavori di replica da completare da altri sistemi di archiviazione.

Produzione multi-sito e archivio attivo
SwiftStack può essere implementato in un singolo sito o utilizzato per connettere più siti insieme a un'unica vista delle risorse archiviate. Anziché utilizzare FTP o un acceleratore WAN per inviare file di grandi dimensioni dal punto A al punto B, con SwiftStack, qualsiasi dato caricato su qualsiasi sito può essere immediatamente accessibile da qualsiasi sito remoto. Con SwiftStack, gli utenti possono scrivere ovunque e leggere ovunque.

Lo storage SwiftStack comprende hardware server standard ed è un'alternativa economica a un sistema a nastro LTO. Con SwiftStack, le organizzazioni possono mantenere attive tutte le risorse, anche nel loro archivio, eliminando la necessità di migrazioni di nastro rischiose e dispendiose in termini di tempo.

Se gli utenti richiedono che le proprie risorse siano presenti su più tipi di media in più posizioni, possono collegare l'archivio locale con lo spazio di archiviazione del cloud pubblico. Cloud Sync di SwiftStack può replicare automaticamente alcune o tutte le loro risorse su Amazon o Google Cloud.

Ingest e Check-in / Check-out
L'architettura SwiftStack semplifica la scalabilità della larghezza di banda della rete all'interno e all'esterno del cluster. Ciò gli consente di fornire un enorme throughput per caricare e scaricare contenuti, il che significa che richiede meno tempo per archiviare e recuperare file di grandi dimensioni. Ciò si ottiene spostando molti dati in parallelo, persino saturando più collegamenti di rete 10Gb.

Ci sono molti modi per ottenere dati dentro e fuori da SwiftStack. Applicazioni come asset manager e strumenti di trasferimento file utilizzano spesso API di archiviazione di oggetti HTTP come S3 e Swift. Gli utenti finali possono utilizzare il client SwiftStack per esplorare le risorse in SwiftStack e caricarle o scaricarle direttamente. SwiftStack ha anche protocolli di file SMB e NFS integrati nel core del sistema per supportare applicazioni e flussi di lavoro tradizionali.

Transcodifica e rendering distribuiti
SwiftStack consente "letture a distanza", il che significa che è possibile accedere a più parti di un file multimediale in parallelo. Quindi, un transcoder che può essere eseguito in contenitori come Docker o Kubernetes, comporta che molte istanze di quel transcoder possono anche lavorare sullo stesso asset allo stesso tempo, il che può comportare un notevole risparmio di tempo per lavori di transcodifica o rendering di grandi dimensioni.

Inoltre, poiché lo storage SwiftStack può essere esteso al cloud pubblico tramite Cloud Sync, è possibile utilizzare risorse di calcolo aggiuntive in AWS o Google Cloud durante un processo di transcodifica o di rendering. Definiti da un criterio, i dati possono essere automaticamente replicati sul cloud pubblico e i risultati possono essere sincronizzati in locale una volta completati i lavori.

Modifica e post-produzione
Mentre la maggior parte dei workflow di editing utilizza memoria ultra-veloce vicino all'editor (come l'unità flash della workstation), anche i flussi di lavoro di editing stanno iniziando a sfruttare le tecnologie di archiviazione cloud.

Come esempio, VizrtViz One MAM è strettamente integrato con SwiftStack e una delle funzionalità implementate è la modifica scrub dei proxy direttamente in SwiftStack; con Viz One, gli editori non devono più fare il check-out e controllare i file multimediali per lavorare sui proxy.

Un altro esempio è Wiredrive, che offre essenzialmente MAM-as-a-service. Poiché la modifica avviene su quotidiani o altri media, la risorsa viene archiviata in SwiftStack ed è accessibile su dispositivi mobili da registi o altro personale remoto che può commentare o contrassegnare la bozza e fornire un feedback quasi in tempo reale agli editori dell'artigianato.

Riproduzione, pubblicazione e trasferimento
Se le risorse finali di uno studio sono archiviate in SwiftStack, l'archivio attivo dell'organizzazione può anche essere il punto di sosta della playout per una soluzione come Snell. Tutte le risorse sono disponibili per essere spostate nella memoria di playout ad alta velocità quando necessario.

Per la pubblicazione online, piattaforme come Vimeo e YouTube spesso presuppongono che le risorse vengano caricate da un computer locale. Con SwiftStack Drive, è possibile accedere a tutte le risorse memorizzate in SwiftStack come se fossero su un'unità collegata localmente.

Se il flusso di lavoro di uno studio si conclude con il trasferimento di risorse a qualcun altro, l'utilizzo di uno strumento come Aspera o Signiant potrebbe essere l'ultimo passaggio. Supportano l'invio e la ricezione di dati direttamente da e verso l'archivio compatibile con S3, quindi gli studios possono usarli per trasferire i dati da SwiftStack a qualsiasi destinazione. In alternativa, gli utenti possono fornire l'accesso esterno a SwiftStack inviando un "URL temporaneo" per accedere a un singolo file per un periodo di tempo limitato.

Il vantaggio della tecnologia SwiftStack
L'architettura di SwiftStack è molto simile allo storage di cloud pubblico, quindi se stai cercando di creare un cloud di storage, ma su un'infrastruttura privata dietro il firewall con le capacità di replicare e gestire i dati sui servizi di cloud storage pubblici, l'architettura di Hybrid Cloud Storage di SwiftStack dovrebbe essere fortemente considerato. Garantisce la promessa di storage definito dal software offrendo agli utenti la libertà di scegliere l'hardware che meglio soddisfa le loro esigenze con la possibilità di scalare con qualcosa di diverso. La soluzione SwiftStack consente agli utenti di pagare come crescono invece di essere bloccati in impegni annuali senza alcuna visibilità su ciò che accadrà dopo. E come previsto con lo storage cloud, è pronto per le applicazioni utente di oggi e supporterà quelle applicazioni man mano che si modernizzeranno nel tempo, anche in caso di integrazione con cloud pubblici.

All'inizio di questo mese, la società ha presentato SwiftStack 6, una soluzione di gestione dei dati multi-cloud che offre uno spazio dei nomi single-cloud nativo per i dati non strutturati. Le applicazioni legacy con grandi set di dati non strutturati ora possono accedere e consumare gli stessi dati da un singolo spazio dei nomi tramite protocolli di file senza la necessità di un refactoring di gateway o applicazione. Questo accesso ai file combinato con SwiftStack Cloud Sync abilita il posizionamento dei dati basato su policy, consentendo alle applicazioni di essere eseguite ovunque IT ritenga che il carico di lavoro possa funzionare al meglio e senza alterare l'esperienza dell'utente, pur mantenendo la governance e il controllo. SwiftStack 6 consente alle organizzazioni di andare oltre lo storage degli oggetti locali alla gestione dei dati multi-cloud autentica che supporta le iniziative aziendali cloud-first con cui i data center sono stati incaricati per il prossimo futuro.

SwiftStack 6 offre agli utenti l'accesso ai file integrato. Le applicazioni e gli utenti possono ora utilizzare i protocolli di accesso ai file SMB e / o NFS per leggere e scrivere nel singolo spazio dei nomi, senza un gateway. Una distinzione importante di SwiftStack File Access è che i dati possono essere letti e scritti in entrambi i formati. Ad esempio, importare i dati tramite file, leggere tramite oggetto e distribuire tramite file e viceversa. L'accesso universale, incluso Cloud Sync, estende questa capacità di accesso ai dati non strutturati da qualsiasi posizione cloud indipendentemente dal metodo di accesso richiesto dall'utente o dall'applicazione.

"In un futuro IT che sta diventando sempre più ibrido, la fase successiva dello storage dipende dalla capacità di gestire i dati che dovranno esistere in più sedi; sia on e off-premises. La gestione dei dati multi-cloud basata sulla tecnologia nativa del cloud può fornire la struttura, gli strumenti e le risorse necessari per fornire dati aziendali a disponibilità elevata a livello mondiale ", ha affermato Steven Hill, Senior Analyst of Storage Technologies presso 451 Research. "I tradizionali sistemi SAN e NAS continueranno a mantenere un ruolo per il futuro prevedibile, ma lo storage secondario evoluto e intelligente, che è in grado di comprendere più a fondo il valore e l'importanza relativa delle informazioni che protegge, diventerà cruciale per fornire la policy- protezione dei dati basata, automazione, sicurezza, disponibilità, economicità e gestione granulare del ciclo di vita necessarie per affrontare le sfide delle applicazioni aziendali di prossima generazione. "

Modello completo di vendite e prezzi
L'espansione continua del mercato di SwiftStack è dovuta in parte al successo del suo modello di vendite e prezzi. L'azienda identifica casi d'uso ripetibili e offerte di pacchetti per l'installazione con partner OEM e rivenditori, in particolare Cisco Systems, che rivende SwiftStack in tutto il mondo come soluzione in bundle con i server UCS tramite la sua organizzazione di vendita e i partner di canale. Queste offerte sono più che architetture di riferimento e SKU di pacchetti in bundle, in quanto includono l'attivazione delle vendite e campagne di generazione della domanda pronte per l'esecuzione che aiutano i partner, come Cisco, a identificare e coinvolgere potenziali clienti dal proprio pubblico. Alcuni rivenditori, come Vizrt, commercializza la sua soluzione integrata utilizzando SwiftStack con il nome commerciale delle loro specifiche configurazioni del server di archiviazione.

SwiftStack è concesso in licenza a scadenza annuale sulla base della capacità gestita sotto licenza. La licenza di SwiftStack è la stessa sia che si utilizzino codici di cancellazione o repliche per la durabilità, sia che i clienti scelgano la loro durata e quindi la quantità di hardware necessaria per fornire la capacità utilizzabile. Ciò consente ai clienti di acquistare la capacità di licenza richiesta al momento e quindi aggiungere o ridurre la capacità concessa in licenza su base pay-as-you-go. La licenza di SwiftStack include anche il supporto e la manutenzione di 24 × 7.

SwiftStack offre due edizioni di licenza del sistema di archiviazione cloud ibrido SwiftStack - Enterprise ed Enterprise Prime. Enterprise è per implementazioni a singolo data center, mentre Enterprise Prime include il supporto per la replica multi-datacenter e Cloud Sync tra cloud pubblici e privati, come Amazon Web Services (AWS) e Google Cloud Platform (GCP).

Con la versione Enterprise Prime, i clienti pagano una tariffa premium per la replica multi data center e Cloud Sync per AWS e / o Google Cloud Platform, che consente a SwiftStack di monetizzare i dati gestiti sia in AWS che in GCP.

Convalida del cliente con DreamWorks Animation
Tra i molti clienti M & E che SwiftStack ha nel proprio portafoglio clienti, DreamWorks Animation si distingue come uno dei migliori esempi di come le organizzazioni stanno integrando la loro tecnologia. Scott Miller, Senior Technologist per DreamWorks Animation descrive il processo del flusso di lavoro e ciò che è coinvolto nella creazione di un film.

Shrek, Il gatto con gli stivali, Kung Fu Panda e gli animali del Madagascar sono solo alcuni dei personaggi che prendono vita grazie all'avanzata tecnologia CG della DreamWorks Animation.

Tuttavia, l'animazione è solo una delle tante attività coinvolte nella creazione di un lungometraggio. Dalla creazione di storie all'aggiunta di effetti 3D, film di animazione sui frame 130,000, costituiti da 250 miliardi di pixel, che richiedono 75 milioni di ore di CPU che eseguono più di due miliardi di transazioni, generando mezzo miliardo di file che consumano 350 in terabyte 500.

A seconda della complessità di una scena o sequenza, ogni fotogramma può includere migliaia di risorse. Una risorsa può essere un file, una descrizione di un file o una raccolta di descrizioni di file che definiscono le relazioni tra tutti gli elementi di quella cornice, dalla pelliccia alle espressioni facciali, alla luce e all'ombra e altre decine. Ogni risorsa ha potenzialmente un milione di file e una risorsa può essere richiesta o inviata più volte al giorno.

Questo enorme carico di lavoro si basa su un file system distribuito condiviso con uno spazio dei nomi globale in grado di scalare la capacità e la distribuzione dei dati in modo indipendente.

DreamWorks Animation ha creato l'ambiente di gestione degli asset di produzione su software di SwiftStack, in cui la soluzione dell'azienda offre i vantaggi e l'utilità dello storage cloud pubblico all'interno dei data center di DreamWorks Animation nella California meridionale, a Bangalore e a Shanghai. Insieme all'elasticità per ospitare queste risorse e questi team in tutto il mondo, DreamWorks ottiene protezione dei dati e funzionalità di archivio attivo.

"L'animazione è uno sport molto collaborativo", ha osservato Miller. "È necessario che le persone lavorino sullo stesso set di dati contemporaneamente, distribuendo il contenuto nello stesso repository per il riutilizzo da parte di tutti gli altri. Come un utile effetto collaterale di lavorare in modo collaborativo, ottengo la durabilità geografica, ottengo la replica non solo in diverse parti del data center, li ottengo in diverse parti del mondo. "

Per DreamWorks Animation, il "prodotto" è dati, ed è il risultato sia di decisioni creative che di decisioni tecnologiche.

"Una delle cose che stiamo cercando di fare come tecnici non è una barriera", ha continuato Miller. "Possiamo dare loro dei guard rail, e possiamo dare loro una guida, ma [noi] non lasciamo che l'ambizione creativa venga soffocata dalla capacità della tecnologia di consegnarla".

Opportunità future
Guardando avanti nel prossimo futuro, Blandini ha notato che mentre SwiftStack lavora già con Vizrt, Primestream e altri provider MAM che supportano le API cloud per lo storage, l'ecosistema per MAM non supporta ancora completamente il cloud; quindi c'è una grande opportunità per ampliare il supporto collaborando con i fornitori MAM per offrire ai clienti una scelta più ampia. Vede anche l'intelligenza geospaziale e il mercato di sorveglianza più ampio sono le opportunità a cui SwiftStack viene portato in quanto ha serie di dati molto grandi simili.

Per uno sguardo più completo su SwiftStack e su come può aiutare la tua organizzazione a risparmiare i costi di capex e opex nel nuovo anno, vai a visitare www.swiftstack.com.


Avvisami
Curtis Chan

Curtis Chan

Curtis Chan è presidente e CEO / fondatore e Managing Partner di due società di marketing e pubbliche relazioni altamente tecnologiche, CHAN & ASSOCIATES e IMPACT COGNITIVE, i cui clienti vanno dalla Global Fortune 500 alle startup con capitale di rischio.

I servizi delle sue agenzie, per oltre un quarto di secolo, hanno aiutato a guadagnare alle prime fasi e alle società in crescita un'importante esposizione al marchio, con conseguenti acquisizioni o IPO, con una valutazione complessiva di oltre $ 2.0 miliardi.

Il signor Chan è un imprenditore seriale, filantropo, autore e angelo investitore. Ha interpretato ruoli chiave nell'adolescenza, contribuendo a pioniere e ad introdurre tecnologie audio digitali e video digitali professionali per le industrie di registrazione, trasmissione, cinematografia e post produzione. Ha anche ricoperto ruoli chiave nell'aiutare a sviluppare e commercializzare tecnologie di archiviazione dei dati. Il suo background espansivo abbraccia quattro decenni in ruoli esecutivi sempre più crescenti nelle operazioni, nello sviluppo del business, nell'ingegneria e nelle vendite / marketing nel settore dell'informatica, dei media e dell'intrattenimento, dello storage e delle reti e in altri settori ad alta tecnologia correlati.

È mentore attivo e consulente senior di molte aziende affermate e start-up, analista di mercato / tecnologia, e ha trent'anni di esperienza nello sviluppo del marchio, nella consulenza manageriale, nel turnaround aziendale, nella pubblicità creativa e nelle pubbliche relazioni.

A graduate of California Polytechnic State University (Cal Poly), San Luis Obispo; Mr. Chan is celebrating his 12th year as a Board of Director for the Fullerton College Foundation and recipient of the 2017 President’s Award for Outstanding Service in Business; 17th year as an Entrepreneur-in-Residence and mentor for the Small Business Institute at California State University Fullerton and incubators. Additionally, he is a volunteer member of DECA (Delta Epsilon Chi and Distributive Education Clubs of America); an advisor to the College of Engineering's Global Waste Research Institute and Center For Innovation and Entrepreneurship, Cal Poly, San Luis Obispo and a member of the President’s Green and Gold Society. Passionate about hospice care, he was the past Board President for the Healing Hearts Association; and is a regularly featured speaker at many MBA and Doctorate level lectures around the country. He has presented and published over 30 papers worldwide, is a book co-author, an Editorial Board Member for the Society of Motion Picture and Television Engineers, Senior Editor for Broadcast Beat and AV Beat Magazines, past Senior Editor for Computer Technology Review, and is a regularly featured Contributing Editor to many US and international trade publications for over 30 years.

Visualizza i servizi di impatto cognitivo su www.cognitiveimpact.com. Curtis può essere raggiunto a [Email protected]; Ufficio: (714) 447-4993 o [Email protected]
Curtis Chan
G|translate Your license is inactive or expired, please subscribe again!