Home » Notizie » Jeremy Sawyer torna al ferro leggero

Jeremy Sawyer torna al ferro leggero


Avvisami

Ferro leggero, una società Panavision, ha annunciato che Jeremy Sawyer sta tornando alla sua Los Angeles struttura come colorista senior. Il noto Sawyer porta nel suo ruolo 20 anni di esperienza nella finitura del colore. Si unisce al formidabile elenco di talenti di Light Iron mentre la struttura gestisce un elenco crescente di film e progetti episodici.

Sawyer aveva precedentemente lavorato presso Light Iron da 2015 a 2018 su progetti importanti come Sto morendo qui, facile, il primo, Golia, signor Mercedes e The Walking Dead. Le sue estese competenze nel campo postale e la passione per la fotografia apportano un'estetica unica al suo approccio visivo. L'arrivo di Sawyer lo riunisce con un gruppo artistico di coloristi del ferro leggero, tra cui Ian Vertovec, Steven Bodner, Corinne Bogdanowicz, Sean Dunckley e Nick Hasson, tra gli altri.

"Siamo entusiasti di riavere Jeremy con noi", afferma il direttore generale Peter Cioni di Light Iron. "La sua vasta esperienza nella gestione di flussi di lavoro innovativi in ​​combinazione con il suo istinto visivo ispirato si sposa perfettamente con la nostra passione per il servizio creativo".

"Light Iron promuove un ambiente artistico e collaborativo", osserva Sawyer. “La loro destrezza in risposta al costante progresso della tecnologia e il rapporto con Panavision offre una capacità non comune di portare la post produzione sul set, dove si sta verificando l'intersezione tra arte e scienza. Ed essere coinvolti in anticipo nei progetti aiuta a produrre un prodotto finale incredibile. Panavision e Light Iron sono in prima linea nel rendere l'intero processo di produzione più fluido, più veloce e più efficiente, il tutto con un cenno verso la mentalità creativa. ”

I coloristi Light Iron si integrano con i progetti durante la pre-produzione, lavorando a stretto contatto con il direttore della fotografia in modo unificato per comprendere appieno i motivi delle scelte creative che vengono fatte. "Pensiamo a noi stessi come partner artistici nel processo", aggiunge Cioni. "Non solo possiamo costruire condutture complesse con strumenti e applicazioni personalizzate, ma i nostri coloristi rimangono profondamente integrati nel processo decisionale, garantendo che l'aspetto desiderato venga portato ovunque per i massimi benefici per i registi."

Con più sedi in tutto il Nord America, Sawyer sarà anche disponibile a collaborare in remoto con i team di produzione in loco, tramite la rete Panavision e Light Iron.

Per ulteriori informazioni, visitare www.lightiron.com.


Avvisami