Home » PREMIUM » Mo-Sys Camera Motion Systems apre la strada a film più innovativi

Mo-Sys Camera Motion Systems apre la strada a film più innovativi


Avvisami

Come mezzo visivo, il film incorpora molti aspetti tecnici nella sua struttura. A livello di base, realizzare un film è facile come usare una macchina fotografica media per realizzare i tipici filmati domestici che fanno parte di un processo di sperimentazione iniziale. Oggi, un film può essere realizzato con un budget ridotto con una fotocamera digitale standard. Tuttavia, usando esempi come quelli menzionati, per quanto moderati nelle loro efficienti capacità tecnologiche, funziona solo per servire un approccio più vecchio stile cinema. Il mezzo del film ha continuato ad evolversi tanto quanto la tecnologia ha fatto finora per il meglio quando si tratta di migliorare l'esperienza tematica che il film è in grado di produrre.

Per quanto riguarda i confini tecnologici che il film ha attraversato, l'animazione e la motion capture sono senza dubbio le aree più intriganti e stimolanti in cui avventurarsi. Queste aree, sebbene incredibili, richiedono una grande quantità di dettagli affinché il loro potenziale sia pienamente sfruttato e affinché ciò accada, la tecnologia che li supporta deve fornire un mezzo di funzionamento sufficiente. Se dovessi guardare film in cui affetti speciali si incrociano in nuovi territori, potresti guardare esempi come Captain America The First Avenger, Walle e Il curioso caso di Benjamin Button, che sono stati in grado non solo di migliorare, ma di ricreare letteralmente la forma più elementare di immagini in qualcosa al di là del regno di ciò che un costumista o un sofisticato CGI potrebbe realizzare. Qui è dove Mo-Sys Camera Motion Systems entra in scena attraverso l'uso delle loro telecamere altamente sofisticate e i vari miglioramenti tecnologici che hanno fornito per una varietà di film negli ultimi dieci anni e in corso.

Per coloro che non hanno familiarità con il loro lavoro, Mo-Sys Camera Motion Systems crea prodotti tecnologici per telecamere per l'industria cinematografica e televisiva. Quando si tratta della gamma in cui raggiungono il loro incredibile team e i prodotti della fotocamera, i loro obiettivi si concentrano principalmente su testine remote e controllo del movimento, robotica di trasmissione, tracciamento meccanico e ottico della telecamera per AR, produzione virtuale e VR e visualizzazione sul set. In termini più semplici, Mo-Sys lavora per supportare la tecnologia cinematografica come mezzo per migliorare ulteriormente le complesse immagini a cui assistiamo nel film nella sua essenza più trascendente, ma ci troviamo ancora a chiederci quali siano i dettagli di come è stato realizzato.

Un esempio del lavoro di Mo-Sys include il film Gravità, l'epopea di fantascienza nominata all'Oscar 2013 diretta da Alfonso Curon, che si avvicina al suo anniversario di sei anni. Il contributo di Mo-Sys a Gravità è arrivato nel supporto fornito alla DP del film, Emmanuel 'Chivo' Lubezki con la loro testa remota, il Lambda.

L'ultimo modello della Lambda, la Mo-Sys Lambda 2.0, è una testina remota 110 Ib 2 / 3 con funzione di controllo del movimento. È specificamente progettato per pacchetti di telecamere extra pesanti, e questo è il risultato di come è pre-equipaggiato con piastre per telecamere telescopiche, che consentono regolazioni facili e veloci fatte per qualsiasi pacchetto di telecamere anche quello delle piattaforme stereoscopiche 3D. Lambda 2.0 è inoltre dotato di una funzione di controllo touchscreen intuitiva per l'utente e utilizza completamente un'interfaccia utente intuitiva che consente di modificare le impostazioni, registrare una mossa e riprodurla in modo rapido e semplice. Tutti i dati di movimento possono essere registrati e utilizzati per VFX.

Un'altra grande caratteristica della Lambda, è quella della sua modularità in cui in uno scenario in cui una testa a due assi avrebbe bisogno di regolazioni, potrebbe essere facilmente aggiornata a un modello a tre assi con un asse di rollio 360˚. Inoltre, se fosse necessario aggiungere la stabilizzazione giroscopica, ciò non esisterebbe al di fuori del regno delle possibilità. Lambda 2.0 ha anche un gioco zero, il che significa che non ci sono problemi di accelerazione e quindi nessuna latenza. Lambda 2.0 ha anche ingranaggi appositamente progettati che si sono dimostrati affidabili e robusti, pur essendo in grado di resistere ad ambienti a temperatura calda e fredda che minacciano naturalmente di limitare e persino complicare i suoi movimenti durante le riprese di una scena che potrebbe fare affidamento su detti ambienti.

Quando si approfondisce il tema dei movimenti della fotocamera adattabili, la Lambda 2.0 si adatta molto alla categoria. Ora, nel caso di un film come Gravità, che ha richiesto oltre quattro lambda, sono stati utilizzati per supportare un Bot & Dolly, che è un impianto di controllo del movimento robotico di alta precisione.

Usando questi Lambdas, Emmanuel Lubezki disse che, "Quasi tutti gli scatti sono stati realizzati con le teste robotiche di Mo-Sys" e hanno utilizzato il gioco zero della testata remota e la flessibilità di alta precisione come mezzo per ridurre le ombre sui volti dell'attore durante alcuni scatti. La collaborazione tra Gravità la troupe cinematografica e Mo-Sys sono stati ulteriormente elaborati dal supervisore del film VFX, Tim Webber, il quale ha affermato che quando la telecamera si muoveva invece della persona, sostanzialmente fluttuava attorno ai personaggi, passando da scatti grandangolari dello spazio a più intensi dialoghi ravvicinati tra i personaggi e viceversa. Questa impresa è stata compiuta nel giro di pochi secondi, e il lavoro da camera di questa raffinatezza ha richiesto la Lambda, che ha permesso alla telecamera di muoversi liberamente attorno agli attori e senza metterli in posizioni scomode, date le complesse visioni di un film come Gravità dove un personaggio sta semplicemente fluttuando nello spazio per oltre un'ora e mezza di tempo sullo schermo. Le complesse mosse mostrate nel film erano ora in dubbio pianificate con l'uso di grandi coreografie e registrate all'interno Autodesk Maya e successivamente durante la produzione riprodotti dal robot Bot & Dolly. Tuttavia, la necessità di tenere traccia di questi scenari multipli è stata ulteriormente potenziata dalla grande funzione della Lambda ed è la sua capacità di rendere il funzionamento della fotocamera molto adattabile e libero.

Lo ha affermato Olli Kellmann, l'operatore di controllo del movimento del film “Queste cose devono essere testate e ci sono molti fattori che potrebbero incasinare una mossa sul set che non ha alcun impatto sulla videocamera virtuale all'interno dell'ambiente CG. Cose come la forza di un motore e in che modo l'accelerazione e la forza gravitazionale influenzano l'impianto. " Nel gestire ulteriormente le sfide che li attendono, Ollie e il suo collega Raul Rodriguez hanno iniziato a giocare le mosse già registrate con 10% della loro velocità effettiva e poi l'hanno aumentato fino a 100%. Usando la riproduzione al rallentatore, sono stati in grado di regolare qualsiasi cavo ed effettuare regolazioni ogni volta che la testa ha raggiunto il suo limite. Tuttavia, Olli non ha visto gran parte di questi problemi nel corso del processo, data la mobilità offerta, il che elabora ulteriormente la sofisticata funzione delle forti capacità di performance della testa Lambda.

La testa Lambda ha anche fornito a Chivo la possibilità di caricare e riprodurre le mosse predefinite utilizzate nel film. Ora, sebbene queste mosse siano state preregistrate, il fatto che la Lambda abbia fornito una grande flessibilità durante il processo di ripresa ha semplificato solo alcuni fattori come il rimodellamento di una scena, il perfezionamento di alcuni movimenti della fotocamera e il tempo di reazione necessario per abbinare il movimenti degli attori. Tutta la coreografia e la pianificazione nel mondo potrebbero essere incorporate in una scena, ma anche la mobilità e il tempismo basati sulla funzione sono fattori necessari, di cui la Lambda migliora notevolmente.

Michael Geissler, proprietario e fondatore, Mo-Sys Camera Motion Systems

Lambda è solo una delle tante grandi meraviglie tecnologiche fornite da Mo-Sys ed è il fondatore e proprietario incredibilmente intelligente Michael Geissler, che in un'intervista a 2017 ha affermato: “Sono un risolutore di problemi. Questa è la parte che mi diverte " che incapsula davvero la missione principale di Mo-Sys. Il loro contributo al miglioramento tecnologico dell'elemento tecnico del cinema il processo, che non è affatto semplice, e diventa solo più impegnativo man mano che la tecnologia si evolve, ha dimostrato la loro capacità di fornire maggiore mobilità, flessibilità e minore ripetizione come mezzo per coprire più terreno durante le riprese di scene che funzionano non solo per stupire pubblico, ma anche lavorare per ispirare artisti di tutto il mondo che hanno una passione per lavorare nel cinema e nell'animazione.

Per ulteriori informazioni sui sistemi di movimento per telecamere Mo-Sys, è possibile visitarli online all'indirizzo www.mo-sys.comoppure puoi verificarli su 2019 IBc show ad Amsterdam in Padiglione 6 - 6.C12 e Padiglione 8 - 8.F21.


Avvisami