Home » Notizie » Espansione delle opportunità per l'ecosistema video totale

Espansione delle opportunità per l'ecosistema video totale


Avvisami

"All'inizio, è sempre buio." - L'imperatrice fanciulla, "La storia infinita, "Neue Constantin Films, 1984

L'industria dei contenuti globale non è mai stata più forte, più eccitante / vivace, più confusa o più confusa.

I servizi di streaming locali, regionali, nazionali e globali sono sottoposti a forti pressioni per stabilirsi nel nuovo mercato OTT, per distinguersi dalla concorrenza.

Stanno investendo in talento, correndo rischi, testando nuovi modelli di finanziamento, espandendo / consolidando e rimodellando totalmente il panorama dei media di intrattenimento.

Il loro obiettivo?

Offrire la più robusta libreria di contenuti esclusivi di alta qualità possibile per creare una base di abbonati ampia e fedele su ogni schermo che hanno - in 2018: 236M TV, computer / tablet 226.3M, smartphone 6.1B.

Dovrebbe essere una favola che si avvera per la comunità di contenuti creativi indipendenti con i più grandi studi di produzione che soffrono più di $ 1.2B calo dei profitti a causa del cambiamento nei modelli di consumo dei contenuti e disintermediazione di distribuzione

Il Big Shift sta avendo luogo!

Ma ... non abbiamo bevuto l'intera tazza di Kool-Aid.

Non bere in profondità - Solo perché le organizzazioni stanno gettando milioni e miliardi in giro per comprarsi, non significa molto se tutto ciò che stanno facendo è comprare un biglietto per entrare. Il brusio del crescente mondo dei contenuti significa che molte persone scommettono in grande domani e non so davvero come sarà il domani ma ... sarà enorme!

Abbiamo appena bevuto qualche sorso prima di mettere giù la tazza e siamo usciti dal bar.

Il problema non era il volume o la velocità del cambiamento, ma i creatori di Indie sconosciuti e confusi stavano affrontando.

Abbiamo parlato con membri del gruppo PVC (ProVideo Coalition) e MediaPro così come con i registi indipendenti Chris Sobchack, di Wraptastic Productions; Cirina Catania, del gruppo di Catania; Larry Jordan, di Buzz di produzione; James Mathers, di DCS; e altri.

La stessa domanda è sempre venuta fuori ..."Con chi posso parlare a Netflix, Amazon, Warner, Hulu per ottenere il mio progetto sul loro radar e nella loro line-up?"

I creativi stanno ancora osservando gli stessi percorsi per catturare gli occhi e le entrate.

Certo, se le squadre di Hastings, Bezos e Igor si fermassero a parlare, dovresti ascoltare ... sul serio.

Dopo tutto, hanno le condutture di distribuzione, gli abbonati e i team di marketing per aiutare a far accadere le cose.

E sì, le loro diverse centinaia di milioni di abbonati non sono nulla a cui starnutire.

Il prodotto

Che si tratti di un film indipendente, di una serie o di uno speciale; il filmmakerLa sfida e i risultati finali sono sempre gli stessi.

"Guardo indietro la mia vita e la percentuale di 95 va in giro cercando di raccogliere fondi per fare film e il cinque per cento li fa effettivamente. Non è il modo di vivere. "-Orson Welles

Francis Ford Coppola ha realizzato quattro dei migliori film della storia del cinema, ma gli ultimi tre sono stati fondamentalmente autofinanziati dalla sua azienda vinicola.

Studios, distributori e proprietari di canali importanti hanno difficoltà a giustificare film, documentari, spettacoli ed episodi artisticamente impegnativi; anche se quest'anno finanziano più di 800 nuovi progetti, a causa del calo dei profitti.

In ogni centro di produzione in tutto il mondo, stanno facendo affidamento sempre maggiore su formule comprovate, tra cui la recente rinascita delle serie TV 80 / 90s e rifacimenti di progetti collaudati.

Il settore sta cambiando ma non il processo decisionale fondamentale, perché i responsabili delle decisioni non sono nel business perché amano vedere film o documenti o guardare speciali, spettacoli o serie TV; ma perché sono focalizzati su numeri e analisi.

Ciò che è cambiato sono l'economia e la facilità nella creazione di ottimi contenuti e le opzioni di distribuzione.

Equipaggi di produzione - Quando la creazione di contenuti è diventata digitale, ha aperto opportunità per cineasti e narratori visivi di girare e produrre contenuti con un minimo di equipaggio utilizzando hardware e software avanzati ed economici.

Invece di un costoso tiro in elicottero aereo, l'Indie filmmaker puoi girare le scene con una videocamera GoPro o Blackmagic Pocket Cinema 4K e un drone per meno di $ 2,000.

Un intero film può essere girato con il Cinema 4K o una fotocamera simile e persino un iPhone.

Post On-the-Go - Come molti registi indiani, Chris Sobchack, di Wrapttastic Productions, conduce una doppia vita. Insieme a sua moglie, Nikki, persegue il suo lavoro di film creativo, ma anche tour come tecnico con il Elton John Gruppo musicale. La loro serie episodica "Please Tell Me I'm Adopted" sta andando benissimo su Amazon Prime con la seconda stagione in produzione. Sta anche finalizzando i finanziamenti per il loro primo lungometraggio "Lore Harbor".

I computer desktop economici e ad alte prestazioni e DaVinci Resolve o Final Cut Pro X o Adobe Premiere basati su cloud possono essere utilizzati per modificare e pubblicare contenuti di produzione in grado di affrontare il materiale migliore che è possibile visualizzare sul grande schermo, sul televisore o smartphone.

Strumenti come Native Instruments e Mellotron proto-sintetizzatore possono offrire uno sfondo musicale mozzafiato.

Audio - l'importante percentuale 50 + di un progetto video - può essere creato con DaVinci o Avido ProTools. Oppure, per assicurarti che diventi realtà, sfrutta l'esperienza audio di vincitori di premi come Allied Post Audio o altri esperti audio.

L'unica cosa che ogni indie deve ricordare è quella di archiviare il contenuto sui migliori media possibili e di eseguirne il backup tre o quattro volte ... per ogni evenienza.

Per via dei loro Emmy, Golden Globe e Oscar; Netflix, Amazon, HBO, Hulu, Warner e altri fornitori / distributori "tradizionali" sono spesso i primi punti vendita che i cineasti indipendenti considerano per il posizionamento del loro progetto finito; ma le opzioni sono molto più ampie e possibilmente più redditizie in quanto il successo si basa sul successo.

Che si tratti di un dramma premuroso, commedia dark, thriller bizzarro, film horror, film di fantascienza, progetti sperimentali o serie episodiche, ora sono disponibili opportunità più flessibili.

Opzioni in crescita - Molti cineasti Indie si rivolgono ai grandi acquirenti di contenuti (Netflix, Amazon, Warner, ecc.), Ma ci sono un numero crescente di opportunità di distribuzione tra cui opzioni di social media che non considerano il pubblico che cerca di migliorare le proprie abitudini di visualizzazione.

YouTube, Facebook, Alibaba, Snapchat, Tencent (1.3B, 2B, 800M, 500M rispettivamente): Periscope e un numero crescente di lettori di social media in paesi di tutto il mondo hanno anche l'obiettivo di essere protagonisti nell'arena dei media streaming OTT.

C'è un enorme mercato là fuori che nessuno dei principali fornitori OTT A / S / TVOD ha firmato con abbonamenti significativi.

Film, spettacoli di viaggio - Film, serie, documenti e altri contenuti video sono spesso di interesse per le persone indipendentemente dal loro paese d'origine. Le trame video sono universali e attirano la gente a livello personale, non nazionalistico.

Mentre un numero crescente di persone in tutto il mondo ha tagliato o rasato i pacchetti di pay-tv, anche i guardiani dei cavi stanno aggiungendo opzioni di streaming ai loro elenchi di visualizzazione.

Le persone sono sempre più disponibili ad analizzare le loro opzioni di intrattenimento con Netflix, Amazon, Hulu, YouTube, Tencent, Sky, Huawei, Mubi, Fobu, Prime, Hotstar, Hiraki, J: Com, Hayu, Stan e migliaia di altri servizi nei paesi vicini il globo.

Spesso, il loro conto di intrattenimento sembra magicamente crescere.

E se pensi di avere problemi a tenere traccia della tua libreria di password di gonfiore (password diversa per tutto ciò che cambi periodicamente, giusto? Giusto!) Ora aggiungi la tua libreria OTT.

All'improvviso, dobbiamo tracciare un altro livello: una grande quantità di servizi OTT "interessanti" più una costante curva mentale per ricordare quali dei tuoi spettacoli / film sono su quale streamer e che abbiamo visto / quando.

Più grande ostacolo - Il problema principale per la maggior parte degli spettatori OTT è che ci sono così tante cose buone da vedere, che trovano difficile trovare solo il contenuto che vogliono consumare dal buffet video.

Secondo Hosana Thomas, responsabile del prodotto Adobe Advertising Cloud, voi / noi non siamo soli.

Referenti dei cavi:

  • La percentuale di 42 pensa che il cavo sia necessario per eventi sportivi, notizie, eventi sportivi
  • La percentuale di 21 non ha idea di dove accedere ai contenuti senza un cavo
  • La percentuale di 55 ha trovato confuse le opzioni di taglio dei cavi

I tagliatori di cavi dicono che affrontano problemi simili.

Quindi, creatori di contenuti che finalmente ottengono il loro lavoro su uno dei servizi!

In un'epoca di grande TV, le scelte sono sbalorditive, non solo per quanto riguarda gli spettacoli da guardare, ma quali piattaforme per guardarli.

I film in anteprima competono con i rendimenti della scorsa stagione, i reboot di IP legacy, spin-off e film / spettacoli di nicchia.

Attrarre un pubblico è un compito formidabile.

Trasmetterla - Il passaparola e il buzz sui social media sono solo due dei modi in cui le persone trovano nuove storie visive da guardare.

Parrot Analytics ha recentemente riportato che le persone provano nuovi spettacoli perché sono simili a ciò che hanno visto prima, ne hanno sentito parlare o hanno visto che è stato consigliato a loro.

Lo studio rafforza il motivo per cui le persone mantengono le loro connessioni via cavo ... possono sintonizzarsi su un canale ed essere certi che troveranno contenuti video che soddisfano i loro gusti.

Le raccomandazioni personali - amici o familiari - sono la seconda ragione più comune per guardare un film o uno spettacolo.

Poiché si stima che due terzi degli adulti - quasi il 100 per cento del pubblico più giovane - siano utenti quotidiani di social media, il buzz online diffonde consapevolezza e visualizzazioni quasi istantaneamente in tutto il mondo.

Le Indie che abbiamo citato prima - Sobchack, Catania, Jordan e Mathers - così come altre Indie e distributori hanno notato che è importante per filmmaker, attori e troupe per "sporcarsi le mani" ed essere coinvolti nel marketing / promozione dello spettacolo o della serie per assicurare un pubblico ottimale.

Dopo tutto, il filmmaker e la squadra ha più pelle del gioco ... e il massimo da ottenere!

Ma il nuovo settore multicanale e multi-opportunità ha davvero bisogno di una sofisticata soluzione di analisi / ricerca che capisca i desideri / bisogni degli spettatori (anche quando non sono in grado di articolarli); guarda tutto il contenuto digitale, ovunque; e offre un menu di contenuti intensamente ricco - AVOD, SVOD, TVOD - per la persona da mordicchiare o gorgogliare.

La cosa più vicina che abbiamo sentito di questo potrebbe, a volte nel prossimo futuro, soddisfare questa lista di desideri impossibile è una soluzione di una società israeliana chiamata Videocites.

AI AI - Invece di scattare senza interruzioni dal titolo / titolo del film / serie per ottenere il tuo intrattenimento e le notizie, la tecnologia AI potrebbe essere il miglior sostituto per la guida al programma fading pay-tv. Fatto correttamente, può apprendere le tue esigenze di visualizzazione uniche e offrire opzioni attentamente selezionate per te da considerare e godere.

Quando Jeff Hyatt, a MesaAlliance, ci ha parlato delle loro soluzioni SaaS (Software-as-a-Service), abbiamo detto, "È così ... i desideri si avverano!"

Gli strumenti hanno qualcosa per tutti, dalla scoperta dei video alla gestione e alla protezione dei diritti.

In altre parole, non solo qualcosa per il filmmaker, distributore e proprietario del canale; ma anche per il consumatore.

I consumatori non devono fare clic sugli elenchi dei titoli di servizio OTT sprecando un sacco di tempo e diventando sempre più frustrati o scoraggiati.

Secondo Eval Arad, CEO di Videocites, le soluzioni basate su video e intelligenza artificiale fanno tutto il necessario per offrire ciò che lo spettatore desidera davvero ... un canale di uno!

Per l' filmmaker/ distributore, l'impronta digitale video assistita da AI consente alle organizzazioni di personalizzare il proprio approccio di video online / catalogo per soddisfare le loro esigenze specifiche. Le impronte digitali dei video risolvono senza problemi e in modo discreto i problemi di monetizzazione precisi
che hanno afflitto i creatori di contenuti dal primo film muto.

Secondo Arad, la ricerca video per video basata su AI esamina tutte le informazioni visive nei frame anziché fare affidamento sui metadati.

Potrebbe essere proprio ciò di cui l'intero ecosistema ha bisogno per combattere la pirateria, aumentare la monetizzazione, fornire analisi dei veri spettatori e massimizzare la fruizione del contenuto di intrattenimento del pubblico - HD, 4K, UHD, 8K, qualsiasi cosa - si sentono sviluppate solo per loro.

Il tempo dirà quanto velocemente i creatori, gli studi, i canali, gli inserzionisti decidono il loro tempo per unire le forze, superare il fattore NIH (non inventato qui) e concentrarsi sulla soddisfazione dello spettatore, così tutti nella catena alimentare fanno soldi.

Siamo come Bastian dentro La storia infinita chi ha commentato il narratore, "Bastian ha fatto molti altri desideri e ha avuto molte altre incredibili avventure - prima che finalmente tornasse al mondo ordinario. Ma questa è ... un'altra storia. "


Avvisami

Andy Marken

Presidente at Marken Communications
Andy è proprietario e presidente di Marken Communications Inc. un consulente di marketing e comunicazione, che si trova nella zona di San Francisco nel mese di agosto 1977 a Present.Marken Communications è un'agenzia di servizi full-service che si concentra sulla pianificazione commerciale, sul posizionamento, sullo sviluppo e sulle comunicazioni . L'agenzia 30 anni è stata coinvolta in un'ampia gamma di attività aziendali e di marketing. L'esperienza include pianificazione e esecuzione strategica e di mercato con aziende di comunicazione e Internet, tra cui AT & T e CERFnet, nonché in soluzioni di storage, storage e video con aziende quali Philips, InterVideo, Ulead, OWC, NewerTech, Sonic, Corel, Matsushita, Pinnacle, Dazzle , Cyberlink, Mountain Computer, Nikon, Plasmon, NTI, ADS Tech, Verbatim, Mitsubishi e Panasonic.
G|translate Your license is inactive or expired, please subscribe again!