Home » Creazione di contenuti » Caringo SWARM - Una piattaforma di stoccaggio per produzione, distribuzione e collaborazione su vasta scala

Caringo SWARM - Una piattaforma di stoccaggio per produzione, distribuzione e collaborazione su vasta scala


Avvisami

Le sfide per l'immediatezza
L'enorme accesso ai media on demand, sempre e ovunque tramite Internet a banda larga, dispositivi palmari, servizi di streaming, televisione intelligente e dispositivi IoT (Internet of things) in evoluzione ha cambiato per sempre il time-to-market e il modello di monetizzazione per i fornitori di contenuti, cloud Provider di servizi OTT (over-the-top), società via cavo, emittenti, fornitori di streaming media, operatori e simili. Tutte le aziende che fanno parte della catena di creazione di contenuti-aggregazione-consegna sono confrontate con la crescente sfida di fornire in modo trasparente ed efficiente contenuti di alta qualità, pronti per la consegna, in più formati di file su una miriade di piattaforme multimediali e punti vendita verso destinazioni globali mirate nel modo più veloce possibile, pur garantendo la sua qualità e sicurezza e riducendo continuamente il divario temporale tra consegna e dispositivo. Inoltre, con la riduzione dei budget, molti fornitori di contenuti stanno riportando il lavoro in casa mentre fanno pressioni sui fornitori di servizi di post-produzione per tempi di flusso di lavoro più rapidi (gli spettatori si aspettano un "accesso immediato") ponendo ulteriore onere sui fornitori di servizi che stanno già affrontando il consolidamento del settore.

Attualmente, ogni organizzazione di M & E sta cercando di semplificare i processi riducendo i costi CapEx e OpEx. Le case postali sono sotto pressione dai loro clienti per archiviare i contenuti dei clienti senza alcun costo o per una tariffa nominale, e per fornire accesso e consegna immediata di risorse digitali. Di conseguenza, uno dei principali componenti dei costi in corso con cui le aziende stanno lottando è l'archiviazione, la gestione e la messa a disposizione di risorse digitali per tutto il loro ciclo di vita, nonostante l'aumento esponenziale delle risorse e delle dimensioni dei file. Oltre a incrementare continuamente la capacità di archiviazione e la sua gestione, le aziende devono anche affrontare gli aumenti dell'impronta del data center, la complessità dell'infrastruttura, l'aria condizionata e l'utilizzo di energia e numerose altre implicazioni.

Quindi, puoi gestire l'aspettativa di spazio di archiviazione gratuito quando il tuo budget è sotto attacco e i margini sono già compressi? Puoi fornire ricerca sicura e accesso immediato ai tuoi clienti? Riesci a trasformare il tuo dilemma di archiviazione in un vantaggio competitivo? La risposta è un sonoro "SÌ" a tutte e tre le domande. Per capire perché, il punto saliente dell'azienda di questo mese si concentra su Caringo, un pioniere nello spazio di archiviazione degli oggetti da 2005 e una delle principali piattaforme di storage di oggetti e cloud incumbent nel panorama Media & Entertainment (M & E).

Chi è Caringo?
Caringo è un fornitore leader di software di archiviazione di oggetti che consente agli utenti di controllare qualsiasi volume, flusso o dimensione di dati non strutturati; riducendo in modo significativo i costi di proprietà, mentre estraendo il massimo valore e le prestazioni dall'hardware. Il prodotto di punta di Caringo, sciame, elimina la necessità di migrare i dati in soluzioni disparate per la protezione dei dati a lungo termine e la conservazione, la gestione, l'organizzazione e la ricerca su vasta scala. Questi vantaggi vengono forniti attraverso l'architettura simmetrica di Swarm che consente un'elevata scalabilità, protezione del contenuto elastico e automazione della gestione. Il risultato è una piattaforma software di archiviazione degli oggetti ideale per flussi di lavoro attuali e futuri nel settore M & E.

Prima di continuare, torniamo indietro nel tempo per apprezzare meglio l'importanza di aziende come Caringo e i vantaggi delle architetture di archiviazione degli oggetti per il settore M & E.

L'evoluzione di Caringo e il "momento Aha"
Caringo è stato concepito da Jonathan Ring, Paul Carpentier e Mark Goros, che avevano lavorato insieme nelle società di costruzione del passato. Paul Carpentier, il fondatore dello storage indirizzabile ai contenuti, ha venduto FilePool a EMC, che ha creato una famiglia di appliance hardware proprietaria chiamata EMC Centera (content-addressable conservazione (CAS) piattaforma per l'archiviazione dei dati, introdotta su 2003).

All'epoca, i server basati sulle materie prime divennero ampiamente basati e il costo dello spazio su disco grezzo per gigabyte stava diminuendo rapidamente. Inoltre, i fornitori di file server legacy più vecchi erano ancorati a sistemi che non potevano facilmente scalare i petabyte e oltre senza creare sili di storage separati. Fu allora che il team di fondatori di Caringo riconobbe che sarebbe giunto il momento in cui il Software-Defined Storage (SDS) basato sulle materie prime avrebbe dominato il mercato nel prossimo futuro. Inoltre, hanno previsto la necessità di un open, Riposante accesso Storage Software-Defined sulla tecnologia dei server commoditized. Di conseguenza, Caringo è stata costituita in 2005 e il primo vero e proprio storage definito dal software o cloud di storage privato è stato creato.

"Sapevamo che il mercato di storage / cloud storage definito dal software avrebbe avuto bisogno di tempo per costruire e il mercato evolvere, quindi ci siamo concentrati sull'uso efficiente del capitale per costruire la migliore tecnologia sul mercato", ha dichiarato Jonathan Ring, Caringo CEO & Co -Fondatore. "Ci siamo concentrati sulla crescita dell'azienda attraverso la collaborazione con i clienti per costruire un prodotto incentrato sul cliente e incentrato sul cliente che ha portato a una base di clienti globale molto fedele e soddisfatta. Inoltre, le nostre soluzioni sono valutate in base alla capacità utilizzata dai dati originali (nessun costo aggiuntivo per le repliche per garantire disponibilità e protezione) come una licenza perpetua con supporto annuale o abbonamento annuale. "

Oggi, la convalida della visione e della filosofia di Caringo è la crescente base di clienti che include iQ Media, Sony ImageWorks, Texas Tech University Systems, NEP, Dipartimento della Difesa, Sistema del Tribunale federale brasiliano, Città di Austin, Telefónica, British Telecom, Ask.com, Johns Hopkins University e altre centinaia in tutto il mondo.

Va notato che, a differenza di Caringo, molti nello spazio di archiviazione degli oggetti hanno preso diverse scorciatoie nello sviluppo della loro tecnologia. Il più grande dei quali sta basando la propria offerta di archiviazione degli oggetti sul file system di Linux (il file system basato su inode risulta in una complessità aggiuntiva, un sovraccarico non necessario e il rischio di perdita di dati). L'efficiente implementazione di Caringo lascia all'utente 95% della capacità del disco rispetto a 80% solo per le soluzioni concorrenti.

Problemi relativi alla memorizzazione degli oggetti di Caringo
La tecnologia di storage degli oggetti risolve alcuni dei principali colli di bottiglia nel settore M & E archiviando e gestendo in modo intelligente ed economico l'aumento esponenziale del ciclo di vita dei dati (si pensi a risorse a lunga coda, centinaia a decine di migliaia di file di dati di lavoro per film, originale / risorse di archivio duplicate / con versioni, ecc.) per la protezione dei dati a lungo termine. Caringo Swarm risolve i problemi associati alla consegna, all'organizzazione e alla fornitura di spazi di archiviazione a lungo termine accessibili per scale di grandi dimensioni. Swarm è ideale per applicazioni di piccole e grandi dimensioni, indipendentemente dal fatto che tu sia un produttore di contenuti alla ricerca di un modo per abilitare lo storage OTT e dell'origine, una proprietà web che cerca di ridurre la latenza per le tue applicazioni multimediali basate sul web o una casa di produzione che cerca di ottimizzare i video flusso di lavoro condiviso di archiviazione. Le organizzazioni di M & E tra cui studi, case di produzione, emittenti e fornitori di servizi possono ora archiviare ciò di cui hanno bisogno, garantire l'integrità dei media e mantenere le risorse online e accessibili per il riutilizzo e la monetizzazione.

Espandendoci sopra, possiamo esaminare quattro aree in cui Swarm può beneficiare di questo settore:

  1. Archivio attivo, collaborazione multi-sito e consolidamento: Nel regno frenetico e in tempo reale di broadcast e post, le risorse devono rimanere disponibili per il riutilizzo e la collaborazione continua. I file scritti tramite NFS, HTTP o S3 sono tutti accessibili, modificabili e immediatamente recuperabili tramite qualsiasi altro protocollo. La replica sincrona su LAN e la replica asincrona su WAN offrono un disaster recovery senza gestione. Per i beni più freddi come gli episodi a coda lunga, gli utenti possono utilizzare il Darkive brevettato di Caringo per ruotare le unità e ridurre l'utilizzo della CPU, avvicinandosi al basso TCO del nastro.
  2. Storage di origine e abilitazione OTT: Nativamente accessibile via HTTP, Swarm è ideale per la memorizzazione dell'origine della consegna dei contenuti e per l'abilitazione di servizi over-the-top (OTT). Swarm offre un throughput elevato con un utilizzo della capacità 95% senza precedenti. Il caricamento parallelo di file di grandi dimensioni e le letture della gamma assicurano la possibilità di archiviare rapidamente le risorse e gli spettatori possono visualizzare rapidamente qualsiasi frame in un video.
  3. Ottimizza lo spazio di archiviazione condiviso: Il cuore della maggior parte dei workflow di editing sono i dispositivi Shared Network Attached Storage (NAS) che, se necessario dal punto di vista delle prestazioni, sono difficili e costosi da scalare, gestire e proteggere. Le soluzioni Caringo ottimizzano i flussi di lavoro e le applicazioni esistenti negli ambienti di storage condiviso integrandosi con Windows Storage Server, NetApp Filers, Avido Spazio di archiviazione condiviso ISIS / Nexis o 3rd, tiering di dati su Caringo Swarm Object Storage. Il risultato è un sistema che offre un'enorme scalabilità e accessibilità sicura senza la necessità di rippare e sostituire o modificare applicazioni, processi o comportamenti degli utenti.
  4. Back-end Digital Asset Management: Grazie alle integrazioni native e al supporto dell'API S3, Caringo Swarm può essere utilizzato come target di archiviazione per una miriade di soluzioni Digital Asset Management e Media Asset Management, portando semplice installazione boot-bare-metal e protezione continua a un'infrastruttura di gestione delle risorse. Swarm consente ai feed integrati (distribuzione del contenuto) di replicarsi in un sito remoto per disaster recovery (DR) o funzionalità di conformità integrate come WORM, Legal Hold e Integrity Seals per soddisfare anche le più severe politiche di protezione. Questo è l'ideale per gli utenti in quanto le loro risorse digitali sono continuamente protette e immediatamente accessibili.

Tecnologia sottoterra dello sciame e fattori chiave di differenziazione
Il riconoscimento anticipato da parte di Caringo delle opportunità di mercato ha permesso loro di sviluppare una roadmap tecnologica che rifletteva le rispettive tendenze tecnologiche, offrendo al loro sistema l'opportunità di evolvere da zero. A differenza di alcuni dei suoi concorrenti, non vi è alcun file system basato su inode sotto le copertine, il che significa nessuna complessità aggiuntiva, nessun sovraccarico superfluo e un rischio quasi inesistente di perdita di dati.

Caringo Swarm può essere considerato un sistema operativo di archiviazione o un web server estremamente scalabile per l'archiviazione. È implementato come un'architettura stateless simmetrica in cui tutti i nodi svolgono la stessa funzione e, come tale, è altamente disponibile immediatamente. Di conseguenza, secondo Ring, Caringo non ha mai avuto perdite di dati dei clienti. L'architettura scalabile aumenta il throughput e riduce i tempi di recupero del disco man mano che cresce, consentendo la scalabilità da cluster di dimensioni piccole a molto grandi. Swarm ha un forte componente di metadati e memorizza oggetti veri in cui i dati e i metadati risiedono insieme per garantire che i dati siano auto-descrittivi e portatili. Nessun database separato è richiesto o utilizzato per la gestione degli oggetti. Swarm quindi integra tutto questo con un motore di ricerca per consentire la ricerca di metadati flessibili.

Di conseguenza, i principali fattori di differenziazione di Swarm rispetto alla concorrenza possono essere riassunti come segue.

Differenziatori chiave:

  • Utilizzo dell'hardware e del server per contenuti che forniscono fino al 95% di spazio su disco rigido e 100% di alloggiamenti per unità disponibili per la memorizzazione di risorse digitali
  • Possibilità di aggiungere automaticamente prestazioni o capacità in 90 secondi e di aggiornare continuamente il ridimensionamento dell'hardware a centinaia di petabyte e miliardi di file senza tempi di inattività o interruzioni dell'accessibilità delle risorse
  • Protezione automatizzata basata su policy che può essere ottimizzata per un accesso rapido o un ingombro dei data center di dimensioni ridotte, garantendo la massima affidabilità a livello aziendale per la collaborazione, difendendo da attacchi ransomware e corruzione silenziosa dei dati
  • Collaborazione multipiattaforma e accesso universale (scrittura / lettura / modifica) via HTTP, S3 o NFS in modo intercambiabile
  • Recupero rapido delle risorse e consegna immediata tramite ricerca integrata con la possibilità di aggiungere metadati personalizzati

Integrazione user friendly di Swarm
Il software Caringo's Swarm viene installato sulla scelta dell'hardware standard dell'utente che crea una piattaforma di gestione dei supporti che può crescere in modo granulare dai TB ai PB, avvicinandosi al costo del nastro fornendo accesso autorizzato, collegando le soluzioni di gestione dell'identità del cliente o tramite l'autenticazione basata su token. Swarm ha un'interfaccia RESTful basata su HTTP 1.1 per una rapida integrazione diretta e supporta l'API Amazon S3. La maggior parte delle soluzioni di gestione delle risorse che supportano l'API S3 funzionano con Swarm immediatamente. Inoltre, Swarm ha un'interfaccia NFS e un software che esegue automaticamente il trasferimento dei livelli da File server Windows e filer NetApp a Swarm.

Inoltre, la società ha integrato il suo software con prodotti leader del settore come Raggiungi il motore di Levels Beyond, FileCatalyst, Marquis Mediae Ngenea HSM per PixStor di Pixit Media.

Questo autunno, Caringo ha annunciato l'integrazione di Swarm Hybrid Cloud per Microsoft Azure, che consente agli utenti di replicare i file da S3, NFS e HDFS in Azure nel formato blob nativo di Azure. Convertendo i file da un oggetto S3, da un oggetto Caringo, da un BLOB di Azure o da un file accessibile NFS, gli utenti possono inviare file ad Azure per analisi, protezione e archivio a lungo termine.

Più recentemente, Caringo ha aggiunto Caringo Drive, un'unità virtuale per Swarm, alla loro linea di prodotti. Una volta Caringo Drive è installato su macOS® E Windows® sistemi, i clienti hanno un comodo accesso e possono facilmente trascinare e rilasciare i file da e verso Swarm con trasferimento parallelo in background. Ciò accelera gli upload di contenuti e fornisce un accesso semplice e basato su unità a Swarm dalle applicazioni.

Set di funzionalità robusto e completo
"Il nostro obiettivo fin dall'inizio è stato quello di cambiare l'economia dello storage", ha continuato Ring. "Non si tratta solo di costi, ma di cambiare l'intero processo di accesso, organizzazione, consegna e conservazione dei media." Secondo Ring, Swarm è indipendente dall'hardware e sintonizzabile (qualsiasi combinazione di hardware x86 e capacità del disco), dando utenti la scelta dell'hardware che consente cluster ad alte prestazioni o archivi oscuri. In questo modo, Swarm può archiviare qualsiasi file di dimensioni, anche TB, e tuttavia gestisce i file di piccole dimensioni estremamente bene. Gli utenti possono aggiornare l'hardware in modo continuo senza influire sull'integrità dei supporti ed eliminare i silos di archiviazione, fornendo al contempo la ricerca per consentire il rapido riutilizzo dei supporti. Inoltre, la possibilità di archiviare metadati personalizzati con i media stessi elimina i grattacapi dei database dei metadati, rendendo i media auto-descrittivi e accessibili da qualsiasi applicazione ora o in futuro. Il risultato è una piattaforma multimediale che ottimizza i flussi di lavoro dei media digitali riducendo al contempo il costo totale di proprietà della memoria 75% rispetto alle soluzioni basate su file system. Ecco alcune funzionalità chiave che fanno in modo che Swarm si distingua dalla concorrenza.

Caratteristiche principali

  • Completo sistema di storage di cloud e oggetti con scalabilità integrata
  • Configurazioni private, pubbliche o ibride
  • Implementazione a sito singolo o su più siti
  • Multi-tenancy e metering: cloud multi-tenant che può essere utilizzato per pubblico o privato con autenticazione legata a sistemi standard (AD, PIM, ecc.)
  • Massima produttività parallela
  • Gestione delle identità aziendali (LDAP, AD, Linux PAM)
  • Console Web unificata e reporting
  • Ricerca ad hoc, query e analisi
  • Possibilità di salvare le ricerche per il riutilizzo: salva come JSON o XML per l'importazione da Kibana e altre applicazioni
  • Aggiungi prestazioni o capacità dei server al cluster in 90 secondi; Swarm si prende cura del bilanciamento del carico al volo
  • Perfetta integrazione con Windows® file server e NetApp® filer che fornisce accesso trasparente ai dati di applicazioni e utenti
  • Accesso universale tramite un singolo spazio dei nomi per HTTP, NFS, S3 e BLOB di Azure
  • Streaming HTTP diretto con supporto per la lettura di intervalli, ideale per contenuti long-tail e consegna di contenuti OTT
  • Protezione continua (progettazione resistente ai guasti del nodo, auto-rigenerante con recupero e replicazione rapidi e proattivi)
  • Codifica della cancellazione e crittografia AES-256 per i dati a riposo
  • Supporto 24 × 7 e servizi professionali
  • Conformità integrata che include:
    • WORM: vera funzionalità WORM senza possibilità di accedere al file perché è a scatola nera appliance che non ha un file system
    • Sigilli di integrità per proteggere i dati in transito
    • Attesa legale
  • Operazioni ottimizzate:
    • 70% di riduzione del consumo energetico: tecnologia di spegnimento brevettata
    • Riduzione di 75% nel TCO dello storage: molti petabyte possono essere gestiti da meno di una persona
    • Capacità del disco utilizzabile 95%
    • 100% uptime con nessun singolo punto di errore: provati carichi 7 / 24 / 365 da 2005

Convalida del cliente
La filosofia "impara-facendo" di Caringo con l'ulteriore vantaggio del tempo di risolvere eventuali bug ha permesso al loro team di sviluppare un set di funzionalità molto solido e completo in Swarm. Swarm è unico in quanto tutti i nodi eseguono tutte le funzioni, il che significa che è possibile aggiungere un nuovo server al cluster semplicemente collegandolo alla rete e accendendo la macchina. I nuovi nodi si avviano sulla rete e vengono immediatamente aggiunti al cluster in meno di 90 secondi e Swarm si prende cura del bilanciamento del carico al volo. Altre implementazioni in genere richiedono all'amministratore di designare un ruolo specifico per ciascun nodo, aumentando la complessità e i punti di errore. "Uno dei nostri clienti, NEP, fornitore della tecnologia e delle competenze per consentire alle organizzazioni di produrre i più grandi eventi live e broadcast del mondo, è stato un cliente Caringo da 2010", ha affermato Ring. NEP ha progettato e implementato una rete di distribuzione dei contenuti (CDN) scalabile, affidabile e ad alte prestazioni nei Paesi Bassi utilizzando Caringo Swarm. Il CDN NEP serve più di account utente 650,000 a cui si accede con diversi metodi di consumo, dagli abbonamenti mensili al pay-per-view.

Secondo Gerbrand de Ridder, Responsabile R & S e Lead System Architect di NEP, Paesi Bassi, avevano bisogno di una piattaforma completa in grado di fornire scalabilità al proprio CDN e soddisfare requisiti completi in termini di capacità, costi, produttività, crescita e affidabilità, insieme a piena indipendenza hardware. Caringo Swarm è stato selezionato dopo un lungo processo di valutazione che comprendeva diversi fornitori. "Abbiamo scelto Caringo Swarm perché era la piattaforma più flessibile per noi e disponeva di buone licenze per terabyte", ha affermato Ridder. "Abbiamo iniziato con 100 TB e ora abbiamo oltre 1.25 PB su nodi 200 di diversi produttori di hardware. Caringo Swarm è un componente chiave per fornire quel servizio di alta qualità a cui la NEP ha sempre puntato. "

Oggi, Caringo Swarm sta offrendo fino a 45Gb / sec di throughput, rendendolo un componente chiave per fornire il servizio di consegna video di qualità high-end per cui NEP è noto. Continua Ridder, "Non abbiamo un amministratore di sistema a tempo pieno che lavori sul nostro sistema di archiviazione di oggetti Caringo Swarm. L'unico problema che di solito accade al sistema è che se un nodo o un disco fallisce, dobbiamo solo sostituirlo o ripararlo. "E a causa delle funzionalità di autoriparazione integrate di Swarm, un guasto del nodo o del disco non è un evento catastrofico . Gli altri nodi nel sistema continueranno a funzionare consentendo l'operazione ininterrotta. È per questo motivo che Ring può affermare che non c'è stata perdita di dati nella storia di Caringo.

Uno sguardo al futuro
Guardando al futuro, Ring vede una netta mossa verso soluzioni cloud ibride in tutti i settori, ma soprattutto nello spazio M & E. In quanto tale, Caringo sta creando un tiering di dati senza interruzioni da e verso il cloud per l'archiviazione elastica e le esigenze informatiche. In conclusione, Ring ha concluso: "Continueremo a guidare l'innovazione incentrata sul cliente, consolidando ulteriormente la nostra leadership tecnologica lavorando a stretto contatto con gli OEM e i nostri partner di canale per sviluppare soluzioni cloud ibride per servire meglio i nostri clienti di lunga data e futuri".

Non avrei potuto dirlo meglio da solo e consiglio vivamente di visitare il loro sito web all'indirizzo www.caringo.com.


Avvisami
Curtis Chan

Curtis Chan

Curtis Chan è presidente e CEO / fondatore e Managing Partner di due società di marketing e pubbliche relazioni altamente tecnologiche, CHAN & ASSOCIATES e IMPACT COGNITIVE, i cui clienti vanno dalla Global Fortune 500 alle startup con capitale di rischio.

I servizi delle sue agenzie, per oltre un quarto di secolo, hanno aiutato a guadagnare alle prime fasi e alle società in crescita un'importante esposizione al marchio, con conseguenti acquisizioni o IPO, con una valutazione complessiva di oltre $ 2.0 miliardi.

Il signor Chan è un imprenditore seriale, filantropo, autore e angelo investitore. Ha interpretato ruoli chiave nell'adolescenza, contribuendo a pioniere e ad introdurre tecnologie audio digitali e video digitali professionali per le industrie di registrazione, trasmissione, cinematografia e post produzione. Ha anche ricoperto ruoli chiave nell'aiutare a sviluppare e commercializzare tecnologie di archiviazione dei dati. Il suo background espansivo abbraccia quattro decenni in ruoli esecutivi sempre più crescenti nelle operazioni, nello sviluppo del business, nell'ingegneria e nelle vendite / marketing nel settore dell'informatica, dei media e dell'intrattenimento, dello storage e delle reti e in altri settori ad alta tecnologia correlati.

È mentore attivo e consulente senior di molte aziende affermate e start-up, analista di mercato / tecnologia, e ha trent'anni di esperienza nello sviluppo del marchio, nella consulenza manageriale, nel turnaround aziendale, nella pubblicità creativa e nelle pubbliche relazioni.

Un laureato in California Polytechnic State University (Cal Poly), San Luis Obispo; Mr. Chan celebra il suo anno 12th come Board of Director per Fullerton College Foundation e destinatario del 2017 President's Award per l'eccellente servizio in Business; 17esimo anno come imprenditore in residenza e mentore per lo Small Business Institute della California State University Fullerton e incubatori. Inoltre, è un membro volontario di DECA (Delta Epsilon Chi e Distributive Education Clubs of America); un consulente dell'Istituto di Ricerca sui Rifiuti Globali del College of Engineering e del Centro per l'Innovazione e l'Imprenditorialità, Cal Poly, San Luis Obispo e un membro della President's Green and Gold Society. Appassionato di cure ospedaliere, è stato il precedente presidente del consiglio per la Healing Hearts Association; ed è un relatore regolarmente presente a molte conferenze di livello MBA e dottorato in tutto il paese. Ha presentato e pubblicato articoli su 30 in tutto il mondo, è coautore di libri, membro del comitato editoriale per la Society of Motion Picture e Television Engineers, Senior Editor per Broadcast Beat e AV Beat Magazines, oltre a Senior Editor for Computer Technology Review, e è un editore che presenta regolarmente numerose pubblicazioni commerciali statunitensi e internazionali per oltre 30 anni.

Visualizza i servizi di impatto cognitivo su www.cognitiveimpact.com. Curtis può essere raggiunto a [Email protected]; Ufficio: (714) 447-4993 o [Email protected]
Curtis Chan