Home » PREMIUM » Inside Season 4 di “Veronica Mars” (Articolo 2 di 2)

Inside Season 4 di “Veronica Mars” (Articolo 2 di 2)


Avvisami

Veronica Mars il direttore della fotografia Giovani Lampassi (al centro, cappello blu) con il suo equipaggio sul set. (© 2019 Warner Bros. Entertainment Inc. Tutti i diritti riservati.)

quando Veronica Mars presentato per la prima volta su UPN a settembre 2004, la serie aveva un aspetto stilizzato particolarmente unico che lo differenziava dalle altre serie televisive del periodo. Nelle scene odierne, i colori primari erano dominanti, con la cornice bagnata di rossi morbidi, gialli, verdi, blu e arance. (Tutte le finestre dell'ufficio Mars Investigations sembravano di vetro colorato.) I frequenti flashback, con la loro enfasi sugli angoli bassi distorti, erano filtrati di un blu scuro. Questo aspetto è continuato attraverso le prime tre stagioni della serie. (La terza stagione della serie è stata trasmessa su CW, che ha sostituito UPN e WB dopo che le due reti si sono fuse con CBS.)

Ma quando i personaggi sono riapparsi in 2014 Veronica Mars film, erano accompagnati da un aspetto più scuro, meno stilizzato. L'uso deliberatamente non realistico del colore ha lasciato il posto a un palato più sommesso. (Niente più vetrate alle Mars Investigations.) Questo stile visivo più naturalistico continua nella tardiva quarta stagione della serie che ha debuttato su Hulu il mese scorso, con Giovani Lampassi che ha preso le redini come nuovo direttore della fotografia. Lampassi è stato così gentile da parlarmi dei suoi contributi allo spettacolo, nonché del come e perché dell'attuale approccio visivo della serie.

"Ho iniziato a lavorare professionalmente in 1994 a Seattle per lungometraggi e piccoli progetti nel reparto di illuminazione del set e ho iniziato a lavorare come tecnico illuminotecnico", ha detto Lampassi. “Mi sono trasferito a Los Angeles e, dopo aver lavorato a molti lungometraggi con budget maggiori con grandi cineasti come John Alonzo (ASC), Peter Levy (ASC, ACS), Geary McLeod (ASC) e Krishna Rao, ho iniziato a girare piccoli progetti fino a quando non mi è stato offerto Party Down, che è stato prodotto da Rob Thomas. È stato questo spettacolo a farmi diventare un direttore della fotografia a tempo pieno. Da quel momento, ho continuato a girare vari programmi TV, come Sveglio tutta la notte e Brooklyn Nove-Nove. Dopo Veronica Mars avvolto, mi è stato offerto Un milione di piccole cose per girare per la ABC, e attualmente sono a Vancouver e sto lavorando alla seconda stagione di quello show.

“La più grande sfida Veronica Mars era di rispettare e mantenere abbastanza della serie originale in tono e stile, ma anche aggiornarlo e dimostrare che Veronica era cresciuta. Stavamo anche girando un conteggio di pagine di grandi dimensioni, quindi poter spostarsi rapidamente, ma anche mantenere un aspetto classico, era importante. C'erano anche alcuni set che furono costruiti intenzionalmente più piccoli di un set standard per forzare il personaggio di Kristen in un'atmosfera claustrofobica. Quei set sono stati particolarmente impegnativi perché l'illuminazione era così vicina agli attori nelle vicinanze. Inoltre, poiché siamo stati portati rapidamente alla produzione e siamo stati limitati nello spazio del palcoscenico, gli apparecchi di illuminazione sono stati letteralmente montati uno sopra l'altro, in direzioni opposte.

Ho chiesto a Lampassi perché Veronica Mars abbandonato il suo approccio stilizzato originale e come ha ottenuto l'aspetto più scuro e sottile dello spettacolo. “Il motivo principale del cambiamento è stato questo, mentre l'aspetto delle prime tre stagioni è stato iconico Veronica Mars, era datato a quel particolare periodo nel tempo e anche in tono con la vita di Veronica ", ha spiegato. “Aveva anche un aspetto adatto al mondo CW. Volevamo che le persone sapessero quando guardavano la versione attuale stavano vedendo una versione adulta di Veronica. Volevamo sopprimere il palato dei colori e creare un look aggiornato. Ciò è stato possibile lavorando con lo scenografo Craig Stearns per trovare un palato di colori che non si avventurasse troppo in colori saturi. Quindi abbiamo desaturato il prodotto finale in base alla tempistica del colore nei punti in cui dovevamo.

“Abbiamo usato il nuovo Panavision DXL2 con il vetro Panavision Vintage Prime e abbiamo usato gli zoom Panavision appositamente intonati per abbinare il vetro vintage. ero solito Hollywood Filtri Black Magic con Classic Softs per aumentare la morbidezza. L'illuminazione era un mix di unità classiche in tungsteno con Arri S-60 e illuminazione a LED su misura di Custom Entertainment Lighting. Le nuove luci su misura CEL ci hanno permesso di mettere luci dove le luci standard non avrebbero potuto essere truccate e hanno permesso una maggiore flessibilità di colore, intensità e anche morbidezza. Sono un prodotto piuttosto sorprendente perché sono così leggeri e hanno un risultato così eccezionale. Il mio capo tecnico dell'illuminazione Larry Sushinski è stato in grado di prendere queste nuove luci così come le nostre luci standard e farle controllare tutte attraverso la nostra scheda di illuminazione; l'ha reso davvero semplice e veloce.

“Abbiamo pubblicato il colore con Gareth Cook presso The Foundation. Prima di iniziare la produzione, Gareth e io avevamo un incontro sull'aggiornamento Veronica Mars Guarda. Gareth aveva fatto il lavoro di colore sull'originale Veronica Mars, così come il film, quindi è stato un grande vantaggio nel formare il modo in cui avremmo abbracciato l'originale, ma allo stesso tempo aggiornando il look. In genere, una volta finalizzato il taglio, Gareth faceva un primo passaggio sull'episodio, e poi andavo a sedermi con lui per gli aggiustamenti finali. Useremmo le finestre di potere e lavoreremmo insieme sul colore e sul contrasto finali. È stato fantastico lavorare con lui e spingere lo sguardo. ”

Dal momento che gran parte di Veronica Mars è girato in luoghi reali, ero curioso di sapere in che modo i requisiti delle riprese in location differivano dal lavorare su un palcoscenico. "Entrambi hanno effettivamente i loro vantaggi e i loro svantaggi", mi ha detto Lampassi. “Adoro girare sul posto perché, per me, l'ambiente è ciò che determina l'illuminazione della scena. Lo stile segue l'ambiente e quando si è in grado di catturare lo stile del progetto insieme solo a ciò che la posizione consente, allora si è compiuto il compito a portata di mano. Questo è il lavoro del direttore della fotografia. Su un palcoscenico sonoro, è fantastico perché puoi dire "Voglio 8 - 20ks per le finestre e darmi pieno di rimbalzo per ridurre il contrasto", ma hai il massimo controllo del palcoscenico. Sul posto, potresti sparare dove la città non consente all'apparato di avere alcuna illuminazione proveniente dalle finestre, oppure potresti dover correre per sparare prima che il sole tramonti, o in effetti il ​​sole fatto andare giù e devi farlo sembrare un giorno, quindi sei costretto a improvvisare, ed è quello che amo, la risoluzione dei problemi. Una scena in particolare spicca: quando Logan va al Municipio e vede Parker, questo è stato girato completamente di notte e penso che l'abbiamo fatto abbastanza bene. Alla fine della giornata, devi ancora ottenere l'aspetto dello spettacolo, quindi riuscire a capirlo quando tutto va storto è la chiave. ”

Come con il regista Scott Winant, che ho intervistato per il primo articolo di questa serie, Lampassi ha scoperto di lavorare Veronica Mars cast e troupe per essere un'esperienza gratificantemente positiva. “L'intero cast e la troupe di Veronica Mars si sono riuniti in modo incredibilmente rapido - in alcuni spettacoli, ci vuole un'intera stagione per arrivare al punto in cui tutti lavorano in modo coeso - ma ho sentito che ci siamo tutti mossi insieme per raggiungere gli obiettivi quotidiani entro la fine del primo episodio. Comincerei a descrivere ciò che volevamo o di cui avevamo bisogno e la persona con cui avrei parlato avrebbe finito la mia frase esattamente con quello che stavo cercando.

“Lavorare con il cast è stata un'esperienza speciale. Abbiamo iniziato a chiamare Kristen un "unicorno" perché era consapevole e capace di così tante cose. È difficile da spiegare, ma sapeva solo quali erano tutti i nostri piccoli trucchi e, non solo sapeva cosa stavamo cercando di ottenere, ma ha lavorato per aiutarci a far accadere le cose. Se non fosse stato per la sua competenza tecnica nell'attività dietro le quinte, non sono sicuro che saremmo stati in grado di realizzare alcune delle cose che dovevamo realizzare.

"Vorrei amore essere coinvolti in un'altra stagione di Veronica Mars; ci sono così tante cose che vorrei attaccare in modo diverso. Penso di essere il mio peggior critico, ma avendo avuto il tempo di riflettere sullo show, ora so cosa mi piacerebbe pianificare per il prossimo. Kristen, Enrico e l'intero cast sono stati un gruppo così fantastico con cui lavorare e vederli esibirsi è stato un onore. ”


Avvisami
Doug Krentzlin

Doug Krentzlin

scrittore at Broadcast Beat
Doug Krentzlin è un attore, scrittore e storico del cinema e della TV che vive a Silver Spring, MD con i suoi gatti Panther e Miss Kitty.
Doug Krentzlin

Ultimi messaggi di Doug Krentzlin (vedere tutte le)