Home » Notizie » Annunciato il programma 2019 HPA Tech Retreat

Annunciato il programma 2019 HPA Tech Retreat


Avvisami

Il sito Hollywood Professional Association (HPA) ha presentato il programma per il ritiro tecnologico 2019 HPA®, impostato per febbraio 11-15 2019. The Tech Retreat, che segna il suo 25th anno in 2019, si svolge nel corso di una settimana a Palm Springs e offre un'opportunità ineguagliabile per incontrare e impegnarsi con leader ben noti ed emergenti in ingegneria, tecnologia, creatività e affari. tendenze e tecnologie dell'ecosistema media e intrattenimento del futuro sono esplorate con rigore ed esaminati da nuove prospettive, ed i partecipanti sono offerte accesso senza precedenti a una vasta gamma di informazioni approfondite, facilitando una visione sfumata e informato delle traiettorie del settore. 2019 Tech Retreat torna al JW Marriott Resort & Spa di Palm Desert, in California.

Seth Hallen, Presidente di HPA, ha dichiarato: "Quest'anno abbiamo ricevuto molte più proposte per il programma principale, quindi siamo particolarmente entusiasti dell'evento di quest'anno. Ogni anno, per esempio, riusciamo a rivisitare argomenti familiari e importanti come gli aggiornamenti di Broadcaster, l'aggiornamento di Washington e la revisione del CES, ma poi ci immergiamo in nuovi argomenti convincenti e stimolanti. Da lunedì TR-X su eSports fino all'ultima sessione di venerdì, il bar è stato sollevato sulla barra di performance già incredibilmente alta di Tech Retreat per presentare nuovi argomenti. Attendiamo con impazienza il grande equilibrio tra collaborazione professionale e socializzazione che i partecipanti di HPA Tech Retreat hanno sempre apprezzato nel corso di questa settimana incredibilmente importante. "

HPA Tech Retreat copre cinque giorni di sessioni, dimostrazioni tecnologiche ed eventi. Durante questa settimana accuratamente curata, vengono esplorati aspetti importanti della produzione, della trasmissione, della post produzione, della distribuzione e dei relativi sforzi per i media e il panorama dell'intrattenimento. Uno dei principali elementi di differenziazione del Ritiro Tecnico è la sua stretta aderenza a un obiettivo non commerciale: le presentazioni orientate al marketing sono proibite tranne che nelle tavole rotonde della colazione. Durante tutto il giorno, il programma crea un ambiente favorevole allo scambio di conoscenze e informazioni.

"Ancora una volta, abbiamo ricevuto molte più presentazioni rispetto a quelle che potevamo utilizzare", ha dichiarato Mark Schubin, il Maestro del programma dell'HP Tech Retreat. "Dire che quest'anno era" avvincente "è un eufemismo. Potremmo aver programmato qualche altro giorno! Rifiutare proposte straordinarie è sempre la cosa più difficile da fare. Non vedo l'ora di apprendere le ultime novità sulla gestione di alta gamma dinamica, utilizzando l'intelligenza artificiale per ripristinare vecchi film e machine learning per affrontare il lavoro dei grugniti, la nuova base software dell'Accademia, l'intrattenimento basato sulla posizione con realtà alterata e molto, molto di piu. Non posso aspettare! "

Il programma 2019 HPA Tech Retreat ( qui):

Lunedì febbraio 11: TR-X
eSports: eliminazione del microfono sul Center Stage
È richiesta una registrazione separata

Una mezza giornata di pannelli, oratori e interazioni mirate, TR-X si concentrerà sull'arena in rapida espansione degli esports, con una nota chiave di Yvette Martinez, CEO - Nord America dell'organizzazione di produzione di esports e della società di produzione ESL North America.

Martedì febbraio 12: Supersession
Next-Gen Workflow e Infrastruttura: dal Set al consumatore

Mercoledì febbraio 13: Principali novità del programma

  • Mark Schubin's Technology Year in Review
  • Aggiornamento di Washington (Jim Burger, Thompson Coburn LLP)
    L'attesissima revisione della legislazione e il suo impatto sulla nostra attività da un importante avvocato di Washington.
  • Deep Fakes (Moderato da Debra Kaufman, ETCentric, i panelist Marc Zorn, HBO, Ed Grogan, Dipartimento della Difesa, Alex Zhukov, Video Gorilla)
    Potrebbe sembrare bello essere in grado di usare attori morti da tempo, ma il concetto di "finta notizia" prende una nuova terrificante svolta con deepfakes, il termine che Wikipedia descrive come un portastampo di "deep learning" e "falso". Anche se le persone hanno manipolando immagini per secoli - molto prima della creazione di Adobe Photoshop - i nuovi strumenti basati su AI consentono la creazione di audio e video finti molto convincenti.
  • Il database multimediale di Netflix (Rohit Puri, Netflix)
    Un'interfaccia utente ottimizzata, consigli personalizzati significativi, streaming efficiente e un catalogo di contenuti di alta qualità sono i principali fattori che definiscono l'esperienza Netflix dell'utente finale. Una miriade di flussi di lavoro aziendali di varie complessità si uniscono per realizzare questa esperienza. Sotto le copertine, utilizzano l'elaborazione computerizzata, l'elaborazione dell'audio e l'elaborazione del linguaggio naturale su computer computazionalmente costosi. Questi algoritmi generano metadati dinamici spazialmente e temporalmente che sono condivisi tra i vari casi d'uso. Il Netflix Media DataBase (NMDB) è un multi-tenant, sistema di dati che viene utilizzato per mantenere questi metadati profondamente tecnici sulle varie risorse multimediali su Netflix e che consente di eseguire query in modo uguale su scala. L'architettura del database distribuito "shared nothing" consente a NMDB di archiviare grandi quantità di dati sulla timeline dei media, costituendo così il backbone per vari sistemi di elaborazione dei media Netflix.
  • Restauro di film AI su 12 Million Frames al Second (Alex Zhukov, Video Gorilla)
  • I media sono più fatti per le metropolitane che per TV e Cinema? (e rende più $$$?) (Andy Quested, BBC)
  • Pannello di emittenti (Moderatore: Matthew Goldman, MediaKind)
  • Revisione del CES (Peter Putman, ROAM Consulting)
    Pete Putman si è recato a Las Vegas per vedere cosa c'è di nuovo nel mondo dell'elettronica di consumo e torna a condividere le sue opinioni con il pubblico di HPA Tech Retreat.
  • 8K: Whoa! Come ci siamo arrivati ​​così velocemente (Peter Putman, ROAM Consulting)
  • Problemi con i prodotti finali HDR Home Video per le funzionalità (Josh Pines, Technicolor)
  • HDR "Mini" Session
    • Intro HDR: Seth Hallen, Pixelogic
    • Ambient Light Compensation for HDR Presentation: Don Eklund, Sony Immagini Intrattenimento
    • HDR in Anime: Haruka Miyagawa, Netflix
    • Spingere l'aspetto del limite di movimento in HDR: Richard Miller, Pixelworks
    • Gestione della presentazione delle immagini a valle per i display dei consumatori:
      • Moderatore: Michael Chambliss, International Cinematographers Guild
      • Michael Keegan, Netflix
      • Annie Chang, UHD Alliance
      • Steven Poster, ASC, International Cinematographers Guild
      • Toshi Ogura, Sony
  • Schermi solidi del cinema con suono frontale: funzionano? (Julien Berry, Delair Studios)
    I display con visualizzazione diretta offrono un'elevata qualità delle immagini nel cinema, ma sono caratterizzati da un basso fattore di riempimento dei pixel, che può portare a moiré e pattern aliasing pesanti. I proiettori cinematografici hanno un fattore di riempimento molto migliore che evita la maggior parte di questi problemi anche se alcuni effetti moiré possono essere prodotti a causa delle perforazioni dello schermo necessarie per l'audio. Con l'avvento del contrasto elevato, EDR e della qualità delle immagini HDR nella cinematografia, le perforazioni dello schermo influiscono sulla luminosità e sul contrasto percepiti dalla stessa immagine, anche se l'effetto non è mai stato quantificato poiché alcune perforazioni erano sempre state necessarie per l'audio del cinema. Con l'avvento di un sistema audio cinematografico di alta qualità, è possibile quantificare questo effetto.

Giovedì, febbraio 14: principali novità del programma

  • Uno studio che confronta l'otturatore sintetico e l'HFR per la riduzione dell'udito (Ianik Beitzel e Aaron Kuder, ARRI e Stuttgart Media University (HdM))
  • Utilizzando le tecniche di droni e fotogrammetria per creare scene di nuvole di punti dettagliate (ad alta risoluzione) (Eric Pohl, Singularity Imaging)
    La fotografia aerea drone può essere utilizzata per creare più immagini georeferenziate che vengono elaborate per creare un set di nuvole di punti 3D di una scena terrestre. La nuvola di punti può essere utilizzata per la previsualizzazione della produzione o la creazione di sottofondi per videogiochi o prodotti nuovi / multimediali VR / AR.
  • Pannello di produzione remoto e mobile (Moderatore: Mark Chiolis, Mobile TV Group, Wolfgang Schram, PRG, Scott Rothenberg, NEP)
    Con una continua passione per i contenuti degli spettatori di tutte le principali reti, nonché delle reti di nicchia, dei servizi di streaming, web, eGames / eSports e degli eventi di concerti e concerti, la battaglia è aperta per rendere possibile la visione di quasi tutti gli sport e l'evento di intrattenimento che si svolge, tutto vive come sta accadendo. I membri chiave della comunità remota e mobile esplorano le novità e i flussi di lavoro dietro la produzione e la distribuzione dei contenuti negli ambienti frenetici di oggi. Aspettatevi di conoscere nuove applicazioni REMI, flussi di lavoro IP, AI, UHD / HDR, eGames ed eSports.
  • IMSC 1.1: un singolo sottotitolo e un formato di didascalia per la catena di intrattenimento (Pierre-Anthony Lemieux, Sandflow Consulting (supportato da MovieLabs); Dave Kneeland, Fox)
    IMSC è uno standard W3C per sottotitoli / sottotitoli in tutto il mondo e il risultato di una collaborazione internazionale. La versione iniziale di IMSC (IMSC 1) è stata pubblicata in 2016 ed è stata ampiamente adottata, anche da SMPTE, MPEG, ATSC e DVB. Con la recente pubblicazione di IMN 1.1, ora abbiamo l'opportunità di convergere su un singolo formato sottotitoli / didascalia attraverso l'intera catena di intrattenimento, dall'autore ai dispositivi dei consumatori. IMSC 1.1 migliora su IMSC 1 con supporto per HDR, funzionalità avanzate per la lingua giapponese e 3D stereoscopico. Scopri la storia, le capacità, la distribuzione operativa, l'esperienza di implementazione e la roadmap di IMSC e come partecipare.
  • ACESNext e il master Digital Source Academy: estensioni, miglioramenti e un prodotto standardizzato (Andy Maltz, Accademia delle arti cinematografiche e delle scienze, Annie Chang, Universal Pictures)
  • Mastering per display multipli e livelli di luminosità surround utilizzando il modello percettivo umano per assicurare che l'originale intento creativo venga mantenuto (Bill Feightner, Colorfront)
    Mantenere un aspetto creativo coerente tra i numerosi schermi e schermi domestici di oggi può essere una grande sfida, specialmente con l'ampia disparità nella luminosità e nel contrasto del display, nonché negli ambienti di visualizzazione o nei surround. Anche se fosse possibile avere sessioni creative individuali, mantenere la coerenza creativa sarebbe al massimo molto difficile. Utilizzando la conoscenza di come funziona il sistema visivo umano, il modello percettivo, che elabora il contenuto sorgente per adattarsi a una determinata luminosità e surround, può essere applicato automaticamente mantenendo l'intento creativo originale con una regolazione minima o nulla.
  • Cloud: dove siamo ora? (Moderatore: Erik Weaver, Western Digital)
  • Digitalizzazione del flusso di lavoro - Leveraging Platforms for Success (Roger Vakharia, Salesforce)
    Mentre l'attività di creazione di contenuti non è cambiata molto nel tempo, la tecnologia che consente processi tra produzione, catena di approvvigionamento digitale e gestione delle risorse di marketing tra le altre aree è diventata sempre più complessa. Abilitare un flusso di lavoro agile e basato su piattaforma può aiutare a ridurre i tempi e la complessità, ma i costi, le dimensioni e la sponsorizzazione aziendale sono spesso degli inibitori nel guidare il successo. Guidare l'efficienza su larga scala può essere scoraggiante, ma molti leader dei media hanno fatto il grande passo per guidare l'agilità attraverso i loro processi aziendali. Partecipa a questa discussione per apprendere le best practice, le integrazioni, i flussi di lavoro e le tecniche utilizzate dalle aziende di successo per attirare la semplicità e il rigore nel flusso di lavoro e nei processi aziendali.
  • Sfruttare l'apprendimento automatico nell'elaborazione delle immagini (Rich Welsh, Sundog Media Toolkit)
    Come usare AI (reti ML e DL) per eseguire compiti "creativi" noiosi e gli umani passano il tempo a fare ma non vogliono (esempi di lavoro nel mondo reale inclusi)
  • Sfruttare l'intelligenza artificiale nella post produzione: stare al passo con le crescenti richieste di più contenuti (Van Bedient, Adobe)
    Le aspettative di un numero sempre maggiore di contenuti continuano ad aumentare, ma il personale rimane uguale o solo marginalmente più grande - come possono i progressi dell'apprendimento automatico aiutare i creatori di contenuti? L'intelligenza artificiale può essere un incredibile vantaggio per rimuovere i compiti ripetitivi e i passi noiosi che consentono agli umani di concentrarsi sulla creatività; in ultima analisi, l'intelligenza artificiale può fornire le uniche creatività valutarie per più di ogni altra cosa: il tempo.
  • Distribuzione di flussi di lavoro basati su componenti: Esperienze dalle prime linee (Moderatore: Pierre-Anthony Lemieux, Sandflow Consulting (supportato da MovieLabs))
    Il panorama dei contenuti si sta spostando, con un'essenza e un repertorio di metadati in continua espansione, esperienze di visualizzazione, piattaforme di contenuti globali e flussi di lavoro automatizzati. Flussi di lavoro e formati basati su componenti, come lo standard Interoperable Master Format (IMF), vengono implementati per affrontare le sfide portate da questo cambiamento. Vieni e unisciti a noi per un account di prima mano da quelli in prima linea.
  • Diritti sui contenuti, diritti d'autore e gestione delle entrate tramite Blockchain (Adam Lesh, SingularDTV)
    The Blockchain Entertainment Economy: aggiungere trasparenza, disintermediare la supply chain e consentire ai creatori di contenuti di possedere, gestire e monetizzare la loro proprietà intellettuale per creare economie sostenibili, personali e connesse. Come tutti sappiamo, la gestione dei diritti e degli introiti (inclusi diritti d'autore, residui, ecc.) Rappresenta un importante punto di dolore per i creatori di contenuti nell'industria dello spettacolo.

Venerdì, febbraio 15: Punti salienti del programma principale

  • Al di là di SMPTE Codice temporale: il progetto TLX: (Peter Symes)
    SMPTE Time Code, ST 12, è stato sviluppato e standardizzato negli 1970 per supportare il settore emergente dell'editing elettronico. È stato, e continua ad essere, uno standard robusto; la sua applicazione è quasi universale nel settore dei media e lo standard ha trovato impiego in altri settori. Tuttavia, ST 12 è stato sviluppato utilizzando criteri e restrizioni che non sono appropriati oggi e presenta molte carenze nell'ambiente attuale.
    Un nuovo progetto in SMPTE, l'Extensible Time Label (TLX) sta guadagnando trazione e sembra avere il potenziale per soddisfare una vasta gamma di requisiti. TLX è progettato per essere indipendente dal trasporto e con una moderna struttura dati.
  • Blindsided: The Game-Changers che potrebbe non vedere arrivare (Mark Harrison, Digital Production Partnership)
    La società numero uno al mondo per i ricavi da gioco fa altrettanto Sony e Microsoft combinati. Non è americano o giapponese. I marketer proiettano che con 2019 la pubblicità video su display fuori casa sarà importante quanto la loro spesa in TV. Nel frattempo, un singolo gigante tecnologico statunitense poteva acquistare ogni franchigia dei primi cinque campionati sportivi statunitensi. Dalle sue riserve off-shore. E hanno ancora $ 50 miliardi di cambiamento.
    Conosciamo tutti i consumatori come i video OTT. Ma questo è il minimo. Ci sono tendenze nell'economia digitale che, se considerate a livello globale, potrebbero avere implicazioni improvvise e profonde per l'industria della creazione di contenuti professionali. In questa presentazione che allarga gli occhi, Mark Harrison esce dalla prospettiva occidentale dell'industria dei media professionali per unirsi ai punti della tecnologia, dei consumatori e dei media e chiedere: cosa ci potrebbe fare ciechi se non allarghiamo il nostro punto di vista?
  • Storytelling interattivo: scegli Cosa succede dopo (Andy Schuler, Netflix)
    Cercando di sperimentare con lo storytelling non lineare, Netflix ha lanciato i suoi primi episodi interattivi in ​​2017. Sia nella programmazione per bambini, gli spettacoli hanno incoraggiato anche i più piccoli a toccare o cliccare sui loro schermi per controllare la traiettoria della storia (pensa ai libri Scegli i tuoi libri di avventura dagli 1980). In che modo Netflix ha superato alcune delle sfide tecniche più interessanti del progetto (ad esempio, mastering, codifica, streaming), come è stato SMPTE IMF utilizzato per semplificare il processo e il motivo per cui sono necessarie pratiche di masterizzazione più formalizzate per i progetti futuri.
  • Vincitori del premio HPA Engineering Excellence (Moderatore: Joachim Zell, EFILM, presidente HPA Engineering Excellence Awards, Joe Bogacz, Canone; Paul Saccone, Blackmagic design; Lance Maurer, Cinnafilm; Michael Flathers, IBM; Dave Norman, Telestream)
    Da quando HPA è stata lanciata in 2008, HPA Awards for Engineering Excellence ha premiato alcune delle tecnologie più innovative, innovative e di forte impatto. Trascorri un po 'di tempo con un gruppo selezionato di vincitori e il loro contributo al modo in cui lavoriamo e al settore in generale.
  • Il piano digitale strategico navajo (John Willkie, Luxio)
  • Adattamento a un mondo hardware COTS (Moderatore: Stan Moote, IABM)
    La transizione a hardware standard è uno degli argomenti più importanti su tutti i fronti del settore, dai produttori, ai fornitori di software e servizi fino agli integratori di sistemi, alle strutture e agli utenti stessi. È anche incredibilmente a disagio. La post-produzione è stata una delle prime applicazioni di workstation specializzate (ad es. SGI), e ora ha adottato un'ulteriore migrazione verso lo stack per l'hardware e le reti IP COTS, sia bare metal, virtualizzate, ibride o interamente basate su cloud. Poiché l'industria si occupa dell'accelerazione globale di formati, piattaforme e flussi di lavoro, quali sono i limiti dell'hardware COTS quando l'innovazione del software verifica costantemente i limiti delle CPU, GPU e protocolli di rete generici? Coprire i problemi "nascosti" nell'utilizzo dell'hardware COTS, dal punto di vista degli utenti e degli operatori delle strutture, nonché dei produttori, dei servizi e degli integratori di sistemi.
  • Academy Software Foundation: abilitazione della collaborazione cross-industry per progetti open source (David Morin, Academy Software Foundation)
    In agosto 2018, l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences e la Linux Foundation hanno lanciato l'Academy Software Foundation (ASWF) per fornire un forum neutrale per gli sviluppatori di software open source nel settore dei film e dei media più ampi per condividere risorse e collaborare su tecnologie per creazione di immagini, effetti visivi, animazione e suono. Questa presentazione spiegherà perché la Fondazione è stata costituita e come intende aumentare la qualità e la quantità dei contributi open source riducendo la barriera all'ingresso per lo sviluppo e l'utilizzo di software open source in tutto il settore.

È disponibile il programma completo 2019 HPA Tech Retreat, incluso il programma e il bios degli oratori qui. Saranno annunciate altre sessioni e relatori. (Si prega di notare che l'orario definitivo è soggetto a modifiche.) Oltre al programma della conferenza, un'ampia offerta di oltre Tavola rotonda 50 per la colazione le discussioni, guidate da esperti chiave del settore, iniziano la giornata mercoledì, giovedì e venerdì mattina. The Innovation Zone torna da martedì a giovedì, presentando l'opportunità di esplorare tecnologie emergenti e innovative da quasi aziende 60 all'avanguardia del settore.

2019 HPA Tech Retreat è un evento a partecipazione limitata, rigorosamente limitato agli ospiti 700, e si prevede che si esaurisca. Iscrizione è aperto e sono disponibili sia i passaggi giornalieri che i passaggi completi della conferenza. La registrazione in sede non è consentita. La registrazione comprende sessioni di conferenze, tavole rotonde per la colazione, sala demo, alcuni pasti ed eventi sociali. TR-X è un'ulteriore registrazione e tassa. Ulteriori informazioni su HPA Tech Retreat, inclusi i dettagli del programma, sono disponibili all'indirizzo www.hpatechretreat.com.


Avvisami